Economia

Maggiore, Carpino e Mineo, chi sono i nuovi direttori delle Agenzie di Entrate, Demanio e Dogane

di

Ecco i curricula di Antonino Maggiore, Riccardo Carpino e Benedetto Mineo che ieri sono stati nominati dal consiglio dei ministri direttori rispettivamente delle Agenzie delle Entrate, del Demanio e delle Dogane

Non solo di manovra si è discusso nel lungo pomeriggio agostano a Palazzo Chigi. Perché a sorpresa l’esecutivo ha deciso di azzerare – ricorrendo alla norma sullo spoil system – i vertici di tre importanti enti: Agenzia delle entrate, Agenzia del demanio e Agenzia delle Dogane

I NOMI DEI NUOVI VERTICI DI ENTRATE, DEMANIO E DOGANE

Lega e Cinque Stelle hanno deciso di rimuovere l’attuale direttore, Ernesto Maria Ruffini, ideatore della dichiarazione dei redditi precompilata e della fatturazione elettronica, e sostituirlo con il generale della Guardia di Finanza, Antonino Maggiore. Al Demanio, invece, arriva Riccardo Carpino, che prende il posto di Roberto Reggi. Alle Dogane, poi, è Benedetto Mineo a ricevere il testimone dall’uscente Giovanni Kessler.

IL COMMENTO DI LUIGI DI MAIO

“Abbiamo anche azzerato i vertici dell’Agenzia delle Dogane e dell’Agenzia del Demanio. Dove c’erano rispettivamente un ex sindaco del Pd (Ruffini, ndr) e un ex Parlamentare del Pd (Reggi, ndr) ora ci sono Benedetto Mineo e Riccardo Carpino”. Lo scrive su Facebook il vicepremier Luigi Di Maio. I due, ha aggiunto Di Maio davanti a Palazzo Chigi, “amministreranno le due agenzie non come un bancomat della politica”, ma avranno un ruolo ad esempio “nella lotta al gioco d’azzardo”.

CHI E’ ANTONINO MAGGIORE NUOVO DIRETTORE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Prima volta di un uomo delle Fiamme Gialle ai vertici dell’Agenzia delle Entrate. Arriva infatti dalla Guardia di Finanza il nuovo numero uno dell’Agenzia delle Entrate scelto dal governo M5S-Lega.

Il generale di divisione Antonino Maggiore è nato a Cormons, nel goriziano, nel 1960 e ha frequentato l’Accademia della Guardia di Finanza dal 1979 al 1983. Sono numerosi gli incarichi di comando ricoperti da Maggiore nel corso della carriera che, da Tenente, ha operato a Gaeta e poi a Napoli.

Una volta presi i gradi di Capitano Maggiore è stato Comandante di Compagnia Allievi presso la Scuola di Sottoufficiali di Cuneo e poi Comandante della Compagnia di Imperia fino ad approdare, da Maggiore e Tenente Colonnello, nella Polizia Tributaria di Palermo e di Torino.

Dal 1993 al 1995 Maggiore ha infatti frequentato il Corso di Polizia Tributaria, è laureato in Giurisprudenza, Scienze Politiche e Scienze della Sicurezza Economica-Finanziaria e ha un master in diritto tributario. Il primo luglio 2014, mentre ricopriva l’incarico di Comandante Regionale in Friuli Venezia-Giulia, Maggiore e’ stato promosso a Generale di Divisione ricoprendo, dall’ottobre del 2015, il ruolo di Comandante Regionale in Veneto della Gdf.

Maggiore è stato tra l’altro insignito dell’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica, della medaglia d’oro al merito di lungo comando, della croce d’oro per anzianità di servizio e della medaglia Mauriziana.

CHI E’ BENEDETTO MINEO, NUOVO DIRETTORE DELL’AGENZIA DELLE DOGANE

Nato a Palermo nel 1961, Benedetto Mineo, indicato dal governo come nuovo direttore dell’Agenzia delle Dogane finora è stato responsabile Divisione Contribuenti, Fiscalità Locale e Territoriale di Agenzia delle Entrate-Riscossione. Dal 2012 al 2015 è stato amministratore delegato di Equitalia Spa e in precedenza era ad di Equitalia Sud S.p.A. In precedenza ha ricoperto incarichi presso Riscossione Sic. S.p.A. e alla Regione Siciliana. (qui il cv completo)

CHI E’ RICCARDO CARPINO, NUOVO DIRETTORE DELL’AGENZIA DEL DEMANIO

Il prefetto Riccardo Carpino, nuovo direttore dell’Agenzia del Demanio, è stato tra l’altro capo di gabinetto del Ministro per i rapporti con le Regioni (quando era retto da Raffaele Fitto) e per la coesione territoriale tra il 2008 e il 2011 e commissario straordinario della Provincia di Roma da ottobre 2013 e dicembre 2014. Nel 2017 era stato nominato Commissario straordinario del Governo per la realizzazione degli interventi infrastrutturali e di sicurezza connessi alla presidenza italiana del gruppo dei Paesi più industrializzati, e prorogato il 29 dicembre 2017 fino al 30 aprile 2018. Repubblica ha scritto che ora era tra i consiglieri del ministro dell’Economia, Giovanni Tria. (qui il cv completo)

APP Intesa Sanpaolo Mobile SNAM

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati