Economia

Ecco il vero effetto Persidera sui conti di Tim e Gedi. Tutti i report degli analisti

di

Persidera

Che cosa dicono i report di analisti e banche d’affari sull’impatto della vendita di Persidera a F21i e Ei Towers da parte di Tim e Gedi

Su un punto poi sono tutti d’accordo: con questo passaggio si potrà riaprire il risiko delle torri. Vediamo in dettaglio che cosa dicono gli analisti sulla vendita di Persidera da parte di Tim e Gedi

CHE COSA DICE EQUITA SU PERSIDERA E IMPATTO SUI CONTI DI TIM E GEDI

“Tim e Gedi hanno annunciato un accordo vincolante per la cessione di Persidera (network operator che gestisce 5 MUX, controllato da Tim al 70% e Gedi al 30%) al fondo F2i, che acquisirà la società, e a EI Towers, che acquisirà l’infrastruttura. La valutazione dell’enterprise value è pari a circa 240 milioni”, sottolinea Equita Sim.

ECCO GLI EFFETTI SU TIM E GEDI CON LA VENDITA DI PERSIDERA

“Per Tim si tratta di una piccola operazione, già inclusa nei target di piano e che porta un deleverage di 190 milioni (tra valore dell’equity e debito deconsolidato). Apprezziamo che si porti a compimento uno degli impegni del piano”, commentano gli analisti.

LE CONCLUSIONI DEL REPORT SU PERSIDERA

Mentre “Gedi avrebbe una minusvalenza di circa 17 milioni. Giudichiamo comunque positivamente la cessione anche per Gedi, in quanto la valutazione dell’equity è allineata a quanto da noi incluso nella somma delle parti e per la significativa riduzione del debito, da noi atteso a 110 milioni (senza includere la cessione)”, conclude Equita.

CHE COSA DICE BANCA IMI SULL’OPERAZIONE TIM-GEDI

Banca Imi stima che l’operazione generi un capital gain per Tim di circa 35 milioni di euro. Mentre Gedi ha potuto beenficiare di un trattamento più vantaggioso consentito dalla governance, che comporta una valutazione di 263 milioni, un incasso pro quota cash di 74,5 milioni e una minusvalenza di 17 milioni.

I RILIEVI SU GEDI E TIM

Da Banca Imi sottolineano: “La notizia era attesa e chiarisce i termini di un’operazione di cui si è molto discusso. L’enterprise value si può confrontare con i 240 milioni indicati dal ceo di Tim Gubitosi in occasione del business plan, con il valore a bilancio per Tim (190 milioni), con il valore a bilancio per Gedi a fine 2018 (303 milioni) e con la nostra valutazione di 228 milioni”.

LA MINUSVALENZA PER GEDI

Aggiungono da Banca Imi: “L’impatto su Tim dovrebbe essere neutrale perché la cessione di Persidera era l’unica operazione straordinaria inclusa nel business plan di Tim. L’impatto su Gedi è di 6 milioni migliore di quello atteso nelle nostre stime. La minusvalenza registrata da Gedi è sostenibile dal punto di vista dell’equity”.

IL RUOLO DI EI TOWERS

Infine gli analisti di Banca Imi concludono: “Ci sembra importante notare che l’acquisizione da parte di EI Towers possa essere un altro passo avanti nel consolidamento del settore delle torri, che crediamo possa coinvolgere a un certo punto Rai Way, politica permettendo”.

IL REPORT DI BANCA AKROS

Banca Akros valuta l’impatto dell’operazione sui due titoli. In particolare Banca Akros considera la notizia positiva, ma scontata per Tim. “L’operazione era attesa. Tim ha comunicato che l’impatto positivo sulla posizione finanziaria netta ammonta a 160 milioni. Noi stimiamo un modesto capital gain di 30 milioni”.

I NUMERI DELL’OPERAZIONE

Per quanto riguarda Gedi Banca Akros ricorda appunto che la società ha ottenuto condizioni migliori rispetto a Tim con un enterprise value di 263 milioni che si compara con i 240 milioni indicati da Tim. In questo caso “la notizia è positiva e non del tutto scontata”.

 

Estratto di un articolo pubblicato su MF/Milano Finanza

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati