Economia

Le aliquote Iva aumenteranno nel 2020 e 2021. Fonte: Def (versione definitiva e ufficiale). Tutti i dettagli

di

Iva fattura elettronica

Che cosa si legge sull’aumento dell’Iva nella versione ufficiale del Documento di economia e finanza pubblicato sul sito del Mef

 

“L’inflazione resterà contenuta nel 2019 (1,0 per cento) per effetto della caduta dei prezzi dei beni energetici e del rallentamento della domanda interna. Nel 2020 e 2021 la crescita dei prezzi risente dell’aumento delle aliquote IVA”.

E’ quello che si può leggere nella versione definitiva e ufficiale del Def 2019 pubblicato sul sito del ministero dell’Economia.

In un’altra pagina del testo si legge anche: “La dinamica delle entrate tributarie risente delle disposizioni che hanno aggiornato dal 2020 gli aumenti automatici dell’IVA e delle accise, e anche l’obbligo della trasmissione elettronica dei corrispettivi all’Agenzia delle Entrate, nonché accordato la definizione agevolata delle contestazioni fiscali e delle controversie tributarie pendenti. In base alla legislazione vigente, le imposte indirette in rapporto al PIL saliranno dal 14,5 per cento nel 2019 al 15,6 per cento nel 2020 e al 15,7 per cento nel 2021, mentre torneranno sul livello del 15,6 per cento nel 2022”.

Dunque sono azzerate dai numeri ufficiali, contenuti nel Documento di economia e finanza ufficiale, il dibattito – o meglio il chiacchiericcio – che da giorni impegnava la maggioranza e le opposizioni sulla domanda: che cosa succederà alla clausole di salvaguardia?

Una prima risposta la mette nero su bianco il governo Conte.

ECCO LA VERSIONE DEFINTIVA DEL DEF

Articoli correlati