Economia

Krause, cosa fa il gruppo Usa che ha comprato il Parma Calcio

di

Krause Group: numeri, attività e obiettivi del gruppo fondato da Kyle Krause che ha rilevato il 90% della società del Parma Calcio

 

Krause Group ha acquisito il 90% di Parma Calcio 1913 srl e il 99% di Progetto Stadio Parma srl, la società Spv creata per la gestione del progetto di ristrutturazione dello Stadio Tardini. Il 9% del Parma resta a Nuovo Inizio, l’1% a Parma Partecipazioni Calcistiche, la società che riunisce l’azionariato diffuso dei tifosi.

L’ANNUNCIO DEL PARMA

L’annuncio è arrivato da Nuovo Inizio, la società composta da un gruppo di imprenditori parmigiani che aveva la maggioranza delle quote e da Krause Group, attraverso cui la famiglia americana Krause controlla una diversificata serie di business.

IL GRUPPO KRAUSE

Che cosa fa negli Stati Uniti il gruppo Krause? Secondo le ultime stime pubblicate da Forbes, nel 2019 il gruppo della famiglia americana ha fatturato circa 2,9 miliardi di dollari partito con l’acquisto e rilancio della catena “Kum and Go”, oggi presente con più di 400 negozi. Solo successivamente il fondo ha puntato sulla produzione di vino.

IL FONDATORE

Kyle, 57 anni, ha già in essere vari rapporti con l’Italia, visto che pochi anni fa si è lanciato nel mercato nostrano rilevando due aziende operanti nel settore vitivinicolo come la Vietti e la Enrico Serafino, entrambe piemontesi. Per fare business sul calcio, però, meglio la tranquillità di Parma.

LA FAMIGLIA

Con la moglie Sharon, anche lei molto appassionata di vini, e i figli Tanner e Oliver ha girato la penisola, passando dal Chianti e fermandosi a Collecchio, sede del centro sportivo attorno al quale Kyle Krause potrà finalmente dare attivamente sfogo al suo fanatismo per il calcio.

L’INTERVISTA

In un’intervista rilasciata poco tempo fa, il nuovo azionista di maggioranza del Parma ha fatto sapere che, da casa sua in Iowa, spesso si svegliava in piena notte per vedere quella Serie A che, da ora in poi, potrà godersi live.

IL PATRIMONIO

Il patrimonio stimato è di 3 miliardi di euro, la sede dalla quale viene coordinata ogni operazione si trova a Des Moines, nell’entroterra statunitense, ma quella che fino a 20 anni fa era solo un’impresa di famiglia pare ormai essersi trasformata in una vera e propria realtà mondiale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati