Economia

Intesa bipartisan per una maxi Sace (gruppo Cdp), tutti i dettagli

di

Sace fca

Che cosa prevedono gli emendamenti al Milleproroghe approvati alla Camera per ampliare l’operatività della Sace (gruppo Cdp) con garanzie extrabancarie su titoli di debito e project bond

 

Arriva un rafforzamento delle misure a supporto dell’export e dell’internazionalizzazione delle imprese italiane, ampliando l’ambito di intervento di Sace spa (gruppo Cassa depositi e prestiti). Ecco tutti i dettagli.

GLI EMENDAMENTI PRO EXPORT

Con una serie di emendamenti presentati dai maggiori gruppi (M5S, Pd, Lega, Forza Italia) al decreto legge Milleproroghe, approvati alla Camera, viene previsto che Sace possa concedere garanzie e coperture assicurative anche a favore di sottoscrittori di prestiti obbligazionari, cambiali finanziarie, titoli di debito e altri strumenti finanziari, specificamente connessi al processo di internazionalizzazione di imprese italiane.

COME SI AMPLIA L’OPERATIVITA’ DI SACE

Gli emendamenti approvati ampliano quindi l’operatività Sace “a sottoscrittori di prestiti obbligazionari, cambiali finanziarie, titoli di debito e altri strumenti finanziari, specificamente connessi al processo di internazionalizzazione di imprese italiane”.

I PALETTI SUPERATI PER SACE

Finora, infatti, la società di assicurazione per l’export non poteva operare in favore di tali soggetti che ricadono nel novero degli “investitori qualificati” ma non sono ricompresi tra quelli espressamente previsti dal medesimo articolo 2 di un decreto legislativo n(143 del ’98).

GLI ARTICOLI IN QUESTIONE

L’articolo 2 dispone esclusivamente che “le garanzie e le assicurazioni possono essere rilasciate anche a banche nazionali, nonché a banche estere od operatori finanziari italiani od esteri […]”.

GLI OBIETTIVI DEGLI EMENDAMENTI APPROVATI

Tale limitazione comporta una notevole riduzione della capacità di Sace di sostenere sia le imprese italiane con vocazione all’internazionalizzazione, sia le imprese estere che intendano finanziare le proprie importazioni dall’Italia con strumenti alternativi al finanziamento bancario.

CHE COSA SI LEGGE NELLA RELAZIONE ILLUSTRATIVA

L’emendamento – si legge nella relazione illustrativa – con le seguenti disposizioni normative prevedono un intervento di Sace sui titoli di debito. In particolare: (i) l’articolo 11-quinquies del decreto-legge n. 35/2005, il quale dispone che SACE è autorizzata a rilasciare garanzie e coperture assicurative relativamente a prestiti obbligazionari, titoli di debito ed altri strumenti finanziari, inclusi quelli emessi nell’ambito di operazioni di cartolarizzazione, connessi al processo di internazionalizzazione di imprese italiane; (ii) il decreto interministeriale MEF-MIT 8 agosto 2012, emanato in attuazione del decreto-legge n. 1/2012, che include espressamente SACE tra i soggetti che possono garantire i c.d. Project Bond.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati