skip to Main Content

La Fed manterrà i tassi di interesse vicino allo zero, ecco perché. Report Wsj

Fed

Che cosa ha scritto il Wall Street Journal sulla Fed

I funzionari della Federal Reserve probabilmente riconosceranno i recenti segni di indebolimento economico, e manterranno una politica di attesa, scegliendo di aspettare e vedere se le attività commerciali riprendono. La Fed ha fissato i tassi di interesse a breve termine vicino allo zero, ha lanciato un programma di acquisto di obbligazioni per 120 miliardi di dollari al mese, e ha detto che avrebbe mantenuto le misure stimolative fino a quando i suoi obiettivi di disoccupazione più bassa e inflazione al 2% saranno raggiunti – scrive il WSJ.

Il mese scorso ha segnato una battuta d’arresto, perché il virus è ricomparso e molti stati in risposta hanno ripreso la chiusura delle attività. L’occupazione e le vendite al dettaglio sono scese a dicembre, e il numero di americani che presentano nuove richieste di sussidi di disoccupazione è in aumento da novembre.

Tuttavia, i funzionari della Fed hanno detto di credere che la battuta d’arresto sia temporanea.

Pensano che l’economia si riprenderà più tardi quest’anno, quando i vaccini saranno più ampiamente distribuiti e inizieranno a portare la mortale pandemia del coronavirus sotto controllo. Questo, secondo la loro stima, permetterebbe a ristoranti, alberghi, compagnie aeree e altre imprese di iniziare a tornare ad operare a piena capacità.

Ricostruire pienamente l’economia, dopo la perdita permanente di molte imprese e posti di lavoro, richiederà altro tempo, hanno detto i funzionari.

“L’economia è lontana dai nostri obiettivi”, ha detto il presidente della Fed Jerome Powell all’inizio di questo mese in un forum della Princeton University. Ora non è il momento di ritirarsi dalle sue politiche, ha aggiunto.

Il Congresso e la Casa Bianca a dicembre hanno approvato 900 miliardi di dollari in nuove misure di spesa per affrontare la pandemia e i suoi effetti economici, compreso l’invio di assegni da 600 dollari a molti americani. Il denaro potrebbe gonfiare i risparmi delle famiglie e portare a ulteriori spese di consumo.

L’amministrazione Biden ha proposto 1,9 trilioni di dollari in misure aggiuntive, compreso l’invio di assegni da 1.400 dollari a molte famiglie.

I funzionari della Fed stanno effettivamente aspettando e guardando per vedere gli effetti di queste misure e se le loro proiezioni per l’economia si dimostrano corrette.

La Fed stima che la produzione economica degli Stati Uniti crescerà del 4,2% nel 2021 e il tasso di disoccupazione scenderà al 5% entro la fine dell’anno dal 6,7% di dicembre. Vede il tasso di disoccupazione scendere ulteriormente al 4,2% entro la fine del 2022.

“La Federal Reserve è impegnata a usare tutta la sua gamma di strumenti per sostenere l’economia statunitense in questo periodo difficile, promuovendo così i suoi obiettivi di massima occupazione e stabilità dei prezzi”, ha detto in una dichiarazione politica dopo la riunione di dicembre.

I tassi rimarranno bassi e i suoi acquisti di obbligazioni continueranno fino a quando i suoi obiettivi saranno raggiunti, ha aggiunto. Gli acquisti di obbligazioni mirano a tenere bassi i tassi di interesse a lungo termine in combinazione con il tasso di interesse a breve termine, che ha fissato vicino allo zero.

I tassi bassi sono progettati per incoraggiare i prestiti, le spese e gli investimenti, stimolando l’attività economica generale. Gli effetti si stanno già sentendo in alcuni settori che sono particolarmente sensibili ai costi di prestito, come gli alloggi. I prezzi delle case nelle grandi aree metropolitane sono aumentati del 9,5% da un anno prima a novembre, secondo l’indice nazionale dei prezzi delle case di S&P CoreLogic Case-Shiller. Le vendite di case negli Stati Uniti nel 2020 sono salite al livello più alto degli ultimi 14 anni.

Il tasso di prestito su un mutuo a tasso fisso di 30 anni è intorno al 2,75%, in calo dal 3,6% di un anno fa, secondo Freddie Mac, una grande società di mutui sostenuta dal governo.

I funzionari della Fed si aspettano anche una ripresa dell’inflazione nei prossimi mesi, anche se non sono convinti che sarà duratura. L’inflazione dei prezzi al consumo ha corso in media quasi mezzo punto percentuale sotto l’obiettivo del 2% della Fed da quando ha stabilito quell’obiettivo nel 2012.

(Estratto dalla rassegna stampa di Eprcomunicazione)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore