skip to Main Content

Engineering Integrativo

Engineering, cosa prevede l’accordo per il contratto integrativo

Tra le novità introdotte nell'integrativo di Engineering, misure a favore della famiglia, della genitorialità e per il work-life balance

 

Siglato l’accordo del contratto integrativo aziendale per gli anni 2024-2026 tra Engineering, realtà attiva nei processi di trasformazione digitale per aziende e pubblica amministrazione e le organizzazioni sindacali.

Per la prima volta, l’intesa riguarda tutte le società del Gruppo guidato da Maximo Ibarra, ad eccezione delle neo-acquisite Be – Shaping The Future e Atlantic Technologies.

Tutti i dettagli.

LE MISURE A FAVORE DELLA FAMIGLIA E GENITORIALITÀ NELL’INTEGRATIVO DI ENGINEERING

L’accordo prevede una serie di misure migliorative rispetto al Contratto Collettivo Nazionale. Ecco le misure volte al miglioramento delle condizioni in materia di famiglia e genitorialità che prevedono: allargamento del concetto di famiglia (figli fino a 18 anni, genitori affettivi, genitori ultra75 anni); innalzamento dei permessi retribuiti per visite mediche private, confermando la centralità dei permessi per visite mediche presso le strutture pubbliche; permessi retribuiti per la malattia del figlio/a; contributo per congedo parentale facoltativo all’80% della retribuzione per un mese in aggiunta a quanto previsto dalla normativa di riferimento; innalzamento di ulteriori 5 giorni di congedo obbligatorio di paternità oltre quanto previsto dalle normative vigenti.

CONTRIBUTO PER POTENZIARE LA PREVIDENZA

A queste misure si aggiungono l’innalzamento dei contributi per l’acquisto dei testi scolastici e del numero delle borse di studio per i figli, oltre all’aumento del contributo a carico dell’azienda per potenziare la previdenza complementare.

800 EURO IN PIÙ PER I DIPENDENTI L’ANNO PROSSIMO

Infine, per il 2024 l’accordo prevede l’erogazione di 400 euro in beni e servizi, che si aggiungono all’aumento di 400 euro lordi del premio di risultato: riguardo a quest’ultimo il dipendente avrà la possibilità di convertirlo in tutto o in parte in misure di welfare oppure in permessi retribuiti.

Back To Top