skip to Main Content

Ecco business e mire di Pagliuca, nuovo co-proprietario dell’Atalanta

Pagliuca Atalanta

Anche l’Atalanta diventa (in parte) straniera. Al via la partnership tra Stephen Pagliuca e Antonio Percassi. Vita, business e obiettivi del nuovo co-chairman dell’Atalanta.

 

Dopo numerosi rumors nei giorni scorsi, alla fine l’accordo è arrivato. Sabato il club bergamasco ha ufficializzato con una nota sul proprio sito internet l’accordo tra Antonio Percassi e Stephan Pagliuca, neo co-chairman del club.

COME CAMBIA L’AZIONARIATO DELL’ATALANTA

L’accordo è stato completato con la cessione da parte di Percassi del 55% della holding “La Dea s.r.l” che detiene l’84% dell’Atalanta. Dunque le quota del club saranno ora così ripartite: 47.3% a Pagliuca e soci, il 38.7% alla famiglia Percassi, il 14% ai soci di minoranza. Non possiamo quindi parlare di una maggioranza assoluta, difatti Antonio Percassi e suo figlio Luca manterranno ancora le cariche rispettivamente di presidente e ad; l’operazione quindi non porterà ad una uscita di scena della famiglia Percassi.

IL RUOLO DI PERCASSI

L’Atalanta venne acquisita da Percassi nel lontano 2010 per appena 7 milioni di euro, e in pochi anni raggiunse i principali palcoscenici italiani ed europei, grazie anche al preziosissimo lavoro del CT Gian Piero Gasperini.

I DETTAGLI DELL’ACCORDO

L’obbiettivo dell’accordo è assai ambizioso: portare il marchio della Dea oltre l’atlantico dove il calcio si sta diffondendo divenendo sempre più popolare. Come ha affermato lo stesso Stephen Pagliuca “L’obiettivo sarà favorire una ulteriore diversificazione e crescita dei ricavi, permettendo al club di diventare sempre più competitivo su scala italiana e internazionale”.

CHI E’ PAGLIUCA

Classe 55’, nato a New York, dopo gli studi in economia a Duke e ad Harvard, Pagliuca si unisce alla Bain & Company, società di consulenza tra le più grandi del mondo assieme a McKinsey e Boston Consulting Group. Successivamente con alcuni colleghi fonda la Bain Capital società di private equity, supportando la compagnia negli investimenti nel settore tecnologico, delle telecomunicazioni e dei mass media.

Ad oggi la Bain Capital gestisce circa 155 miliardi di dollari in asset operando prevalentemente nel settore della salute, industriale, finanziario e tecnologico.

Dopo una sfortunata candidatura con il partito democratico per un seggio al senato, Pagliuca tornò alla ribalta diventando co-proprietario di una delle squadre più prestigiose della Nba, i Boston Celtics.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore