Economia

Covid-19 e bonus, ecco le novità per gli autonomi

di

Novità per autonomi e liberi professionisti iscritti alle casse di previdenza alle prese con il contagio economico da Coronavirus. Ecco che cosa ha deciso il governo.

 

Novità per i liberi professionisti iscritti alle casse di previdenza alle prese con il contagio economico da Coronavirus.

Anche professionisti e autonomi iscritti alle casse di previdenza private avranno un indennizzo di 600 euro per il mese di marzo. E’ questa la novità che arriva dal governo. Ecco tutti i dettagli.

IL DECRETO PER GLI AUTONOMI

Il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo (M5s), di concerto con il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri (Pd), ha firmato il decreto interministeriale che fissa le modalità di attribuzione del fondo per il reddito di ultima istanza.

COME FUNZIONERA’ IL BONUS

Come funzionerà? Il bonus andrà chiesto alla propria cassa e sarà erogato a chi ha avuto redditi fino a 35mila euro o, tra 35 e 50mila, abbia subito cali di attività di almeno il 33% nei primi 3 mesi 2020. Ai lavoratori che, sempre nell’anno di imposta 2018, abbiano percepito un reddito complessivo compreso tra 35mila e 50mila euro e abbiano cessato, ridotto o sospeso la loro attività autonoma o libero-professionale di almeno il 33% nel primo trimestre 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019, sempre a causa del virus Covid19. Le domande per l’ottenimento dell’indennità possono essere presentate da professionisti e lavoratori autonomi presso gli enti di previdenza ai quali sono iscritti.

LE PAROLE DEL MINISTRO DEL LAVORO

“Si tratta di un primo intervento per fronteggiare immediatamente la situazione di emergenza”, ha spiegato il ministro Catalfo, ribadendo che “siamo già al lavoro sulle nuove misure per il decreto aprile, dove l’obiettivo è di prevedere, per queste categorie di lavoratori, un indennizzo di importo superiore”. Il sostegno al reddito dei lavoratori autonomi e professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria, danneggiati dall’emergenza Coronavirus, spiega una nota del ministero del Lavoro, è costituito da un’indennità per il mese di marzo pari a 600 euro. Il decreto stabilisce che questo importo sarà riconosciuto ai lavoratori che abbiano percepito, nell’anno di imposta 2018, un reddito complessivo non superiore a 35mila euro.

L’APPROFONDIMENTO DI IERI DI START SU LIBERI PROFESSIONISTI E AUTONOMI

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati