skip to Main Content

Cosa faranno SuperMeat e Migros per coltivare carne

Carne Coltivata

SuperMeat, startup israeliana che realizza in laboratorio carne coltivata, ha firmato un protocollo d’intesa con la svizzera Migros, produttore leader di carne. Ecco cosa faranno insieme

 

Il mercato dei prodotti alternativi alla carne ha conosciuto momenti migliori di questo, tuttavia, non sembrano preoccuparsene né da SuperMeat né da Migros.

Le due aziende, che nascono con vocazioni ben diverse – la prima, ha l’obiettivo di realizzare in laboratorio carne di pollo partendo da cellule animali, la seconda è leader nella produzione di carne – hanno firmato un protocollo d’intesa per produrre e commercializzare carne coltivata.

COSA FA SUPERMEAT

SuperMeat, azienda tecnologia alimentare israeliana con sede a Tel Aviv, è nata nel 2015 con l’idea di fornire ai consumatori carne di pollo di alta qualità coltivata direttamente dalle cellule dell’animale attraverso un processo sostenibile e rispettoso.

“Crediamo che la carne coltivata migliorerà il sistema alimentare, fornendo sicurezza nutrizionale, riducendo drasticamente le emissioni di carbonio e aumentando la sicurezza alimentare in tutto il mondo”, affermano sul loro sito.

Per la realizzazione dei prodotti, tecnologi alimentari, ingegneri, biologi e chef collaborano con l’industria alimentare e della carne.

COME VIENE COLTIVATA LA CARNE

“Si inizia con un seme”, si legge sul sito di SuperMeat, che spiega come avviene la coltivazione della carne. Tutto comincia con un prelievo di cellule da un pollo in modo da formare quello che viene chiamato ‘seme’, all’interno del quale si trovano cellule che maturano in muscoli, grasso e altri tessuti che compongono la carne.

Il seme viene poi piantato in un fermentatore di carne, dove riceve calore, ossigeno e nutrimento. Le cellule crescono e maturano in tessuto di carne proprio come nel corpo dell’animale. Quando la carne è matura, viene raccolta dal fermentatore rimuovendo il mangime liquido rimanente.

E, una volta raccolto, il pollo è pronto per essere cucinato.

COSA FA(RÀ) MIGROS

Tutt’altra storia quella di Migros, nata a Zurigo nel 1925 inizialmente come azienda di vendita ambulante, è oggi la più grande società di vendita al dettaglio della Svizzera: un fatturato annuo di 28,93 miliardi di franchi nel 2021 e oltre 97.541 dipendenti, che la rendono il più grande datore di lavoro privato del Paese. I proprietari di Migros sono gli oltre 2 milioni di soci della cooperativa, organizzati in 10 cooperative regionali.

Ma Migros oltre a essere un importante rivenditore di marchi privati, è anche produttore leader di carne. Eppure, strizza l’occhio alla innovativa SuperMeat. E non solo. Recentemente ha stretto una partnership con le aziende svizzere Givaudan e Bühler per creare il Cultured Food Innovation Hub, dove costruire un impianto pilota per approfondire la ricerca e la coltivazione di carne coltivata.

“Poiché i consumatori richiedono prodotti proteici più sostenibili, più sani e alternativi, Migros vuole assicurarsi di essere pronta a soddisfare le esigenze di questa crescente clientela quando sarà il momento”, ha dichiarato Matthew Robin, amministratore delegato di ELSA-Mifroma, società del Gruppo Migros.

L’ACCORDO TRA SUPERMEAT E MIGROS

Il vecchio che incontra il nuovo. Migros ha deciso di investire in SuperMeat, credendo nel forte interesse dei consumatori per le proteine alternative.

Il memorandum d’intesa siglato dalle due ha l’obiettivo di accelerare la produzione e la distribuzione di carne coltivata su scala commerciale.

“Siamo entusiasti di collaborare con un partner importante come Migros per realizzare la nostra visione comune di produrre carne coltivata su vasta scala”, ha dichiarato Ido Savir, amministratore delegato di SuperMeat, il quale ha aggiunto: “La loro esperienza e il loro raggio d’azione nella produzione alimentare, uniti ai progressi di SuperMeat nel settore, creeranno le premesse per portare la carne coltivata ai consumatori europei nel prossimo futuro”.

CONVERSIONE IN CORSO?

Oltre a Migros, SuperMeat ha conquistato anche PHW Group, uno dei maggiori produttori di pollame in Europa e l’unica azienda dell’industria della carne a figurare tra i 50 Sustainability & Climate Leaders. Un altro memorandum d’intesa, firmato l’anno scorso, per produrre e distribuire nel marcato europeo carne coltivata su larga scala.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore