Advertisement skip to Main Content

Saipem

Come Cdp sposta le quote di Saipem

Depositato il primo progetto di scissione parziale di Cdp Equity che trasferisce a Cdp Industria 126,9 milioni di azioni ordinarie di Saipem

 

Parte ufficialmente in questi giorni il lavoro di Cdp Industria, la sub-holding di Cassa Depositi e prestiti creata dall’amministratore delegato Fabrizio Palermo per mettere ordine tra le partecipazioni della Cassa. La prima a fare ingresso è stata Saipem con oltre il 12% delle azioni.

COME NASCE CDP INDUSTRIA E PERCHE’

Cdp Industria nasce sulla scia di Cdp Reti: quest’ultima aveva fatto confluire tutto l’azionariato delle partecipazioni nelle società del settore come Snam, Terna e Italgas. La prima ha invece come obiettivo quello di far confluire le partecipazioni delle aziende d’ingegneria meccanica come Ansaldo Energia, Fincantieri, Saipem e altre minori, rendendo possibili collaborazioni tra le società del gruppo “a beneficio anche delle filiere di piccole e medie imprese fornitrici”.

L’OPERAZIONE SU SAIPEM

Come evidenzia Mf-MIlano Finanza “è stato appena depositato il primo progetto di scissione parziale di CDP Equity che trasferisce a CDP Industria 126,9 milioni di azioni ordinarie di Saipem rappresentative del 12,56% del capitale oltre un importo in denaro di oltre 100mila euro. La cessione, si legge nel documento, è parte del piano industriale di CDP che prevede la riorganizzazione del portafoglio partecipativo del gruppo sulla base di una logica industriale e per settore di attività. La quota Saipem sarà trasferita la beneficiaria il valore contabile di 592,6 milioni e quindi CDP Equity ridurrà il proprio capitale da 3,4 a 2,8 miliardi mediante annullamento di 59,2 milioni di azioni del valore nominale di 10 euro cadauna”.

A BREVE FINTECNA

Molto presto è prevista un’altra operazione, riguardante questa volta Fintecna per la quale è stata depositata un progetto di scissione parziale sempre in favore di Cdp Industria. “La prima trasferisce alla seconda oltre 1,2 miliardi di azioni ordinarie Fincantieri, rappresentative del 71,64% del capitale, al valore contabile di 654 milioni”.

Back To Top