skip to Main Content

Che cosa c’è di nuovo in Bnl

Goitini Bnl

Come cambia il modello organizzativo e commerciale di Bnl

 

Bnl cambia il modello organizzativo e commerciale e nomina direttore generale Marco Tarantola, 49 anni, da dieci Vice direttore generale.

La banca guidata dall’amministratrice delegata Elena Goitini ha ora cinque nuove direzioni territoriali e una direzione Direct, dedicata ai clienti che preferiscono interagire in modo digitale con la banca.

Le sei direzioni riportano a Tarantola che mantiene le deleghe sulla divisione retail e sul nuovo ‘Client service center’ una sorta di hub che integra i diversi mercati e consenti al cliente di relazionarsi con la Banca in ottica omnicanale.

Il vicedirettore generale Vittorio Ogliengo, che riporta anch’egli a Goitini, continuerà a governare le divisioni private banking e corporate banking. l’obiettivo della riorganizzazione, commenta Goitini in una nota, “è elevare la presenza, la prossimita’ e la relazione sul territorio in modo specialistico, innovativo ed agile”.

Le nuove direzioni territoriali, aggiunge la banca controllata dal gruppo francese Bnp, inglobano, in un’unica struttura, i mercati retail, private, piccole e medie imprese (sme) e corporate, pubblica amministrazione, per realizzare maggiori sinergie operative e di business ed offrire un servizio completo e dedicato a ciascuna tipologia di clientela.

“Tarantola è il dominus dell’ambito business, come Pandolfini (COO) lo è dell’altra metà dell’azienda che ingloba tutti i servizi interni (tra cui IT e Back office su cui insistono le cessioni) – sottolinea una fonte del settore a Startmag – Ci sarebbe da domandarsi quale sia il senso di rivoluzionare continuamente l’organizzazione della rete commerciale, con la chiusura di altre 135 filiali e con lo sperpero di 185 milioni (previsti in questo piano industriale) per rifare il look alle filiali, quando hanno appena completato la ristrutturazione delle stesse secondo i modelli introdotti solo negli ultimi 5 anni”.

Ha scritto il Sole 24 Ore: “Territorialità, trasversalità, specializzazione e semplificazione: sono i pilastri del nuovo modello commerciale e organizzativo lanciato da Bnl Bnp Paribas e che nasce con l’obiettivo di interagire con le nuove attese dei clienti e con l’evoluzione delle loro abitudini e diversi stili di vita, con un supporto su tutto il territorio nazionale”.

Nel frattempo il 15 febbraio i sindacati avranno un nuovo incontro sulla procedura per la cessione dei 543 colleghi del back office ad Accenture: le due parti si stanno confrontando sulla possibilità di evitate la cessione del personale utilizzando l’istituto del distacco dei lavoratori. “S fallisce questo tentativo e se intenderanno procedere con la cessione non vi saranno alternative al conflitto ed al contenzioso”, dice a Startmag una fonte sindacale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore