Advertisement skip to Main Content

Arnese

Bono (Fincantieri) sbrocca?, UnipolSai bipartisan?, Damilano sprecato in Rai?

Fincantieri, Tim, UnipolSai, Gazprom, Rai, Bucha e non solo. Pillole di rassegna stampa nei tweet di Michele Arnese, direttore di Startmag

 

DOSSIER FINCANTIERI: BONO SBROCCA?

SCAZZI CONTINUI IN FINCANTIERI, ECCO FATTI E RICOSTRUZIONI

 

ARMIAMOCI E PARTIAMO?

 

CARBONIZZIAMO PUTIN?

 

IL PESO DI GAZPROM

 

IL PUNTO SU MARIUPOL

 

BUCHA MINATA RACCONTATA DA MANNOCCHI

 

L’AMERICA SU BUCHA

 

LA PILLOLA DI QUIRICO

 

CARTOLINA DALLA LIBIA

 

LA POLITICA DI UNIPOLSAI: ANCHE CENTRODESTRA E CENTROSINISTRA NEL CDA…

I COMPENSI IN TIM PER GUBITOSI AL VAGLIO

 

AUGURI E COMPLIMENTI A MARCO DAMILANO

+++

L’AFFARE COLOMBIANO PER FINCANTIERI NEL SERVIZIO SI STRISCIA LA NOTIZIA (fonte: Mediaset):

Striscia la notizia  prosegue l’inchiesta di Pinuccio sulla vendita di armi alla Colombia con presunto intermediario Massimo D’Alema: un affare da 4 miliardi per Leonardo e Fincantieri e con 80 milioni di euro di possibili provvigioni per i mediatori.

Questa sera l’inviato del Tg satirico svela un inedito retroscena sul famoso incontro a Bogotá dove alcuni vertici della società a partecipazione statale Fincantieri hanno incontrato membri del ministero della difesa colombiano per mostrare i prodotti che avrebbero voluto vendere. Una riunione talmente “segreta” da finire nelle stories Instagram di Paride Mazzotta – figlio dell’ex sindaco di Carmiano Giancarlo Mazzotta, molto vicino a D’Alema -, che, non è chiaro a che titolo, ha accompagnato il padre all’incontro. In questo video pubblicato in tempo reale sui social (ma non ci saranno stati segreti industriali?) si vede chiaramente il manager di Fincantieri Achille Fulfaro durante la presentazione del catalogo della sua società ai colombiani.

Sempre a proposito della riunione a Bogotá, l’amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono ha fatto sapere al Tg satirico che era stato informato dell’incontro solo il giorno prima. L’ad precisa pure che il suo nome non ricorre mai nelle intercettazioni di D’Alema. «Il suo nome no, certo, ma il ruolo sì», replica Pinuccio, ricordando che l’ex premier nelle sue telefonate aveva riferito ai colombiani la delusione degli ad di Fincantieri e Leonardo per una riunione saltata.

Back To Top