Economia

Bcc, gruppo Iccrea lento sui prestiti garantiti dallo Stato?

di

Cambiano

Che cosa succede nelle Bcc (Banche di credito cooperativo) del gruppo Iccrea ai prestiti garantiti dallo Stato.

 

Le banche del gruppo Iccrea hanno ricevuto, “alla data del 29 maggio scorso oltre 62.000 richieste relative a finanziamenti garantiti entro i 25 mila euro, per un valore complessivo superiore ai 1,2 miliardi di euro”.

E’ quanto informa una nota dopo i numeri circolati in questi giorni che però fotografavano una situazione antecedente.

Di queste, spiega il comunicato stampa del gruppo Iccrea, “sono state erogate più di 38.000 operazioni, pari al 61% delle richieste ricevute, per un valore complessivo di 790 milioni di euro”.

In totale “le banche del gruppo hanno ricevuto oltre 65.000 richieste complessive di finanziamento secondo le misure previste dal decreto liquidità per un valore di oltre 2,2 miliardi di euro, erogando quasi il 60% di pratiche (più di 39.000), per un totale di 925 milioni di euro”, sottolinea il gruppo Iccrea.

Come mai questo comunicato?

E’ presto detto.

La nota per la stampa fa seguito ad alcuni articoli che hanno dato conto dei numeri in possesso della commissione parlamentare sul sistema bancario.

Ecco l’articolo pubblicato la scorsa settimana da Start Magazine (ieri i medesimi numeri li ha scritti il quotidiano La Stampa):

Qual è il punto della situazione sui prestiti bancari garantiti dallo Stato?

A che punto sono le pratiche?

Quante sono state presentate e quante sono state ammesse?

A queste domande cerca di dare risposte una fitta tabella di monitoraggio predisposta in queste ore dai tecnici della commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario che sta facendo il punto sull’attuazione del decreto Liquidità con le garanzie dello Stato ai finanziamenti bancari grazie anche a un nucleo specializzato della Guardia di Finanza.

Dal monitoraggio, e dalle osservazioni inoltrate dalle maggiori banche come Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Ubi Banca, Banco Bpm e non solo, si rileva che i i tempi di lavorazione per i prestiti oltre i 25mila euro sono più lunghi di quelli per i finanziamenti sino a 25.000 euro.

Vediamo il punto della situazione che emerge dal monitoraggio.

NUMERI E DETTAGLI SU PRESTITI GARANTITI OLTRE I 25MILA EURO

• per Monte dei Paschi di Siena (Mps), a fronte di 10.305 presentate, ne sono state ammesse all’erogazione 39.

• per Unicredit, a fronte di 6.520 domande presentate ne risultano accolte 2.929 ed erogate 504. La “media complessiva del “time to cash” dall’entrata in vigore della misura ad oggi è di 7,8 giorni ed è in linea con la stima futura che si prevedere di mantenere”, ha fatto sapere Unicredit alla commissione.

• per Intesa Sanpaolo, a fronte di 4.446 domande presentate risultano erogati e deliberati da erogare 1.444. I tempi medi di lavorazione sono stati di 11 giorni di calendario, si legge nel monitoraggio.

• per Ubi Banca, a fronte di 1.325 domande presentate ne risultano accolte 96, di cui erogate 20. I tempi medi di lavorazione sono stimati tra 10 e 25 giorni, in ragione della complessità della pratica;

• per Banco Bpm, a fronte di 6.000 presentate, ne risultano erogate 2.734; i tempi di delibera sono pari a 8,5 gg medi;

• per Iccrea, a fronte di 4.156 domande presentate risultano erogate 20 pratiche, per un totale di 2 milioni di euro. I tempi di lavorazione sono stimati in 30 giorni.

NUMERI E DETTAGLI SU PRESTITI GARANTITI FINO A 25MILA EURO

Per Mps, a fronte di 29754 domande presentate, risultano ammesse all’erogazione 13589 (di cui però 8528 “congelate” e 5061 “concesse”). I tempi medi di lavorazione sono passati da 5 giorni lavorativi nel periodo 22/4-18/5 a 3,5 giorni a partire dall’11/5 a seguito dell’adozione del sistema di invio massivo di richieste di garanzia a Mcc;

Per Unicredit a fronte di 57070 domande presentate risultano accolte 44354 ed erogate 30037 per 613 milioni di euro. Il time to cash ad oggi è stato di 11 giorni; la media è scesa nell’ultima settimana tra 2 e 4 giorni.

Per Intesa Sanpaolo a fronte di 149858 domande presentate risultano erogate 44492 in forza di specifica procedura che fa precedere l’erogazione rispetto all’invio della domanda di copertura al fondo di garanzia. I tempi medi di lavorazione sono stati di 7 giorni di calendario.

Per Ubi Banca a fronte di 45868 domande presentate risultano accolte 45160, di cui erogare 26928. Tempi medi di lavorazione stimati inferiori a 5 giorni lavorativi.

Per Banco Bpm a fronte di 41432 domande presentate risultato deliberate 28513 pratiche ed erogate 22121, per un totale di 474 milioni di euro. I tempi di lavorazione. I tempi medi dell’iter di delibera sono passati da 6,1 giorni nel mese di aprile a 3,1 giorni per il mese di maggio, mentre i tempi medi dalla delibera all’erogazione sono passati da 8,4 giorni di aprile a 5,8 giorni per quelle perfezionate a maggio.

Per Iccrea, a fronte di 32226 domande presentate, risultano erogate 820 pratiche per 17 milioni complessivi. I tempi medi di lavorazione sono stimati in 7 giorni.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati