skip to Main Content

Amco (Mef) e Passera (Illimity) soccorrono il debito di Bialetti

Bialetti

Bialetti torna a ristrutturare i debiti e cerca nuovamente di rilanciarsi presentando un altro piano industriale. Ecco numeri, nomi e dettagli

 

Bialetti torna a ristrutturare i debiti e cerca nuovamente di rilanciarsi presentando un altro piano industriale.

C’è anche una società controllata dal ministero dell’Economia e la banca fondata da Corrado Passera tra gli istituti che corrono in soccorso di Bialetti per rifinanziare il debito.

Se rimane per quest’anno l’obiettivo di un utile di 6,9 milioni i ricavi vengono abbassati da 189,3 a 153,7 milioni e i target finali del piano slittano di un anno al 2024 quando l’azienda bresciana prevede ricavi per 166,9 milioni e un utile di 2,5 milioni.

Ecco in dettagli le novità che riguardano Bialetti.

CHE COSA SUCCEDE A BIALETTI

La società della moka per il caffè non riesce a far fronte agli obblighi di pagamento previsti dalla manovra varata nel 2019 e in particolare dall’accordo di ristrutturazione del debito con le banche omologato ex articolo182- bis della legge fallimentare, nonché da un prestito obbligazionario da 35,8 milioni. Bialetti Industrie ha quindi approvato un nuovo piano industriale e una nuova manovra finanziaria e con esse un nuovo accordo di ristrutturazione dei debiti con Sculptor Ristretto Investments, veicolo gestito e amministrato da Sculptor Capital, con Moka Bean (veicolo di cartolarizzazione dei crediti costituito ai sensi della Legge 130/99), Amco (controllata dal ministero dell’Economia), Banca Finanziaria Internazionale, Loan Agency Services, Bialetti Holding e illimity Bank (la banca fondata da Corrado Passera, ex ministro e già numero uno di Intesa Sanpaolo e Poste).

IL NUOVO SCENARIO PER BIALETTI

Il nuovo piano industriale prevede linee strategiche coerenti con il Piano Industriale 2019, che, tuttavia riflettono e tengono conto del mutato scenario macroeconomico e si caratterizzano, quindi, per previsioni di crescita più graduale e maggiore orientamento ai canali commerciali digitali.

CHE COSA FARA’ BIALETTI

Confermati i fondamenti del vecchio piano ossia la focalizzazione del Gruppo Bialetti Mondo Caffè (caffettiere, macchine per caffè, caffè macinato e in grani e capsule),razionalizzazione e riduzione del numero dei punti vendita con il mantenimento dei soli store più efficienti.

LE PROSSIME MOSSE DI BIALETTI

Di nuovo c’è l’obiettivo di espansione in mercati esteri e sul mercato digitali. Più in dettaglio, il Gruppo Bialetti punta a crescere negli Usa e in Germania attraverso nuove filiali commerciali, a sfruttare il know how costruito con Amazon per crescere in tutta Europa e a al rafforzamento del canale di vendite online (Amazon in Europa e Alibaba in Cina).

GLI OBIETTIVI DI BIALETTI

Se rimane per quest’anno l’obiettivo di un utile di 6,9 milioni i ricavi vengono abbassati da 189,3 a 153,7 milioni e i target finali del piano slittano di un anno al 2024 quando l’azienda bresciana prevede ricavi per 166,9 milioni e un utile di 2,5 milioni.

IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE

Il nuovo piano industriale, in sostanziale coerenza con il vecchio e sotteso all’accordo di ristrutturazione 2019, prevede rilevanti operazioni di dismissione di asset funzionali ad una maggiore focalizzazione del business della società sulla promozione e vendita dei prodotti a maggior marginalità, tra cui i prodotti del segmento ‘caffè’.

L’ACCORDO

Il nuovo accordo di ristrutturazione del debito prevede, tra le altre cose con riferimento ai 64 milioni di debiti chirografari la remissione, da parte di illimity e AMCO, di crediti per circa 20 milioni.

IL RUOLO DI AMCO

E’ prevista inoltre la conversione in strumenti finanziari partecipativi equity (e non di debito) del 14% dei crediti vantati nei confronti da illimity per 5 milioni e da AMCO per 3 milioni per una conversione complessiva di circa 8 milioni e la possibile conversione in altri strumenti partecipativi dei crediti vantati da Moka Bean la cui conversione sarà necessaria per preservare un patrimonio netto non inferiore a 3,5 milioni.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore