skip to Main Content

Indice della Economia digitale Ue, malissimo l’Italia

E’ un’immagine impietosa dell’Italia quella che esce fuori dalla pubblicazione da parte della Commissione dell’ Indice della Economia digitale. L’Italia si conferma tra i 28 come una delle peggiori economie digitali d’Europa, negli ultimi posti per quanto riguarda la diffusione della banda larga, l’uso di Internet e per competenze degli utenti.

 

Indice della economia e della società digitali del 2015 presentato al forum organizzato dalla Commissione Digital4EU, dove hanno preso parte anche i nuovi commissari Ansip e Oettinger.

Indice della economia digitale che non premia l’Italia: in 26esima posizione anche per quanto riguarda la lettura della notizie su internet, 22 esima per l’uso dei social network ma almeno dodicesima per quanto riguarda i la musica, i video e i giochi online.

Il rapporto sul Indice della economia digitale indica che l’Italia “fa parte dei Paesi con prestazioni basse, ossia inferiori alla media” con indici inferiori allo 0,47 costituito dalla media europea. Per l’elaborazione dell’indice sono stati tenuti in considerazione 33 parametri utilizzate per la definizione dei ranking su 5 aree che sono: connettività, capitale umano, uso di Internet, integrazione delle tecnologie digitali, servizi pubblici digitali.

La connettività è una dei settori dove l’Italia ha registrato i dati peggiori, collocandosi al 27esimo posto tra i paesi UE, ma i dati sono migliori quando si tratta di banda fissa mobile. Per quanto riguarda il capitale umano la posizione italiana nel indice della economia digitale migliora rispetto al passato, ma si è 24esimi con una media di 0,41, così uso di Internet con un punteggio di 0,31 (migliore rispetto allo 0,28 dell’anno scorso), meglio per quanto riguarda l’integrazione della tecnologia digitale (22esima) e un po’ meglio per quanto riguarda i servizi pubblici digitali, nei quali ci consoliamo con il 15simo posto.

indice economie digitali

 Indice della economia digitale: da dove nasce il ritardo Italiano?

Alla base delle difficoltà italiane vi sono la scarsissima diffusione di internet veloce con pochi abbonamenti a linea fissa superiori ai 30Mbps, una grande analfabetismo informatico con un 31% degli italiani che non ha mai utilizzato internet e il fatto che vi siano pochissimi laureati in settori digitalmente rilevanti pesa parecchio.

Ci vuole davvero tanto impegno per raggiungere i primi della classe che si confermano Danimarca, Svezia, Olanda e Finlandia. Quando comincerà una vera scalata all’ indice della economia digitale?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore