.Economia, .Economia / Start up, Economia

Yahoo! corteggia Snapchat

di

Marisa Mayer

 

Snapchat, il cui valore attuale è di 10 miliardi di dollari, già un anno fa aveva rifiutato una proposta di circa 4 miliardi di dollari da Facebook che poi puntato tutto su WhatsApp, comprata per 19 miliardi di dollari. Yahoo!, invece, ha prima di tutto investito 1 miliardo di dollari su Alibaba con un guadagno di ben 9,4 miliardi di dollari in un anno. Un gruzzolo che è servito alla Mayer (che già aveva comprato Tumblr per 1,1 miliardi di dollari) per attuare un’aggressiva campagna di investimenti che ha visto l’acquisizione di una serie di piccole start up tra cui MessageMe (che vanta 5 milioni di utenti) e Blink, app concorrente di SnapChat, che è stata chiusa e il cui personale ora lavora direttamente per Yahoo! L’obiettivo è quello di riuscire a occupare una fetta di mercato, quella della messaggistica istantanea disponibile per i vari tipi di smartphone, dove finora si era potuto soltanto registrare il flop di Yahoo!Messenger.

Nonostante la forte campagna acquisti, l’azienda californiana di Sunnyvale ha chiuso il trimestre con un -19%, registrando profitti per 272,557 milioni di dollari a fronte dei 335 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. Il fatturato per ora è in flessione del 4% e pesare è soprattutto il calo nel settore pubblicitario: -7% a 394 milioni di dollari, mentre il giro d’affari generato dalle ricerche internet è balzato del 6% rispetto a un anno fa.

 

A fronte di una tale situazione i concorrenti Google e Facebook non stanno certo a guardare e puntano fortemente anche loro sulla messaggistica istantanea per mobile. Il primo starebbe testando un servizio simile a Snapchat da lanciare agli inizi del 2015 insieme allo smartphone low-cost Android One, mentre il secondo in giugno ha lanciato per ora solo negli Stati Uniti Slingshot e su Instagram sta testando Bolt, la funzione che potrebbe permettere di autoeliminare lo scambio di foto e video. La società di Mark Zuckenberg sta anche studiando il modo che permetta in un futuro molto prossimo agli utenti di Facebook Messenger di scambiarsi del denaro, oltre a chattare, telefonarsi e guardarsi in video.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati