skip to Main Content

Il mercato dei tablet crescerà meno del previsto. Per colpa dell’Europa

 

 

Spinto dai paesi emergenti, ma con un freno nei mercati maturi, il mercato dei tablet rallenta. Per il 2014 gli analisti di Idc prevedono una crescita mondiale del 6,5% a 233,1 milioni di unità, correggendo al ribasso la precedente stima, +12,1%.

In Usa e in Europa occidentale le vendite si manterranno sui livelli del 2013, mentre negli altri mercati registreranno un +12%. A trainare i prezzi bassi dei tablet sotto gli 8 pollici e un uso diverso del dispositivo, anche per telefonare, nei paesi emergenti.

Se nei mercati maturi il prezzo medio di vendita dei tablet si stabilizzerà a 373 dollari a causa del passaggio a schermi più grandi e con connettività 3G e 4G, nel resto del mondo il listino medio scenderà del 10% a 302 dollari.

In Asia Pacifico i tablet che consentono anche di telefonare hanno rappresentato un quarto delle vendite nel secondo trimestre, con una crescita del 60%.

Il trend, spiegano gli analisti, indica che gli utenti di questa regione sono in cerca di un unico dispositivo per le telefonate e la fruizione dei media, e per alcuni utenti tale dispositivo è il tablet e non lo smartphone.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore