skip to Main Content

Monopattini, che cosa combina Helbiz?

Helbiz Monopattini Milano

Non solo Helbiz: fatti, novità e polemiche sui monopattini elettrici

 

Mezzi di trasporto utili, ecologici e alla moda, soprattutto nelle metropoli, i monopattini elettrici sono anche uno degli elementi più discussi della nuova mobilità sostenibile. Spesso al centro dell’attenzione per via dei numerosi incidenti causati da una certa imperizia dei conducenti e dall’assenza di regolamentazione, cui il Parlamento sta cercando di porre rimedio, e per via di uno dei “bonus” più discussi del Governo Conte II.  Ma cosa sta succedendo nel settore dei monopattini?

Helbiz Media: dai monopattini allo sport in tv

Helbiz, azienda di micromobilità che gestisce 20 mila veicoli tra monopattini, biciclette e motorini elettrici in 40 città del mondo, e che è stata la prima a quotarsi al Nasdaq ha allargato il suo giro di affari. Con Helbiz Media, la divisione Media del gruppo Helbiz il cui ceo è Matteo Mammì, ha acquisito i diritti per trasmettere le partite di Serie B e ha siglato un accordo con Amazon Prime per la distribuzione del canale Helbiz Live su Amazon Prime Video Channels, con tutti i contenuti disponibili, tra cui il Campionato italiano della Serie B. Helbiz media ha sottoscritto un accordo anche con ESPN (tra i più importanti broadcaster sportivi al mondo e parte del gruppo Walt Disney) per l’acquisizione dei diritti per la trasmissione dei campionati dei college americani NCAA Football e NCAA Basket, sulla piattaforma Helbiz Live in Italia in co-esclusiva con il Player ESPN.

Helbiz: un futuro nella ristorazione?

Helbiz ha aperto anche una divisione food, Helbiz Kitchen, una piattaforma sulla quale ordinare delivery da consumare a casa. Al momento è attiva solo a Milano, ma altre la società sarebbe al lavoro per coprire anche altre città.

I legami familiari tra Ita e Helbiz

Per embrionale che sia, Helbiz Kitchen ha conquistato Ita, la compagnia aerea succeduta ad Alitalia. Il vettore ha annunciato una collaborazione nell’ambito della ristorazione con Helbiz. Dovrebbe trattarsi di un servizio catering aziendale  per i dipendenti di Ita e dell’apertura di una sede di Helbiz Kitchen all’aeroporto di Fiumicino. Come fa notare il quotidiano Domani il capo prodotto di Helbiz, Emanuele Liatti, è il figlio della compagna di Alfredo Altavilla, presidente di Ita. I due hanno anche una società di consulenza insieme, in cui Liatti è presidente e appresentante legale e Altavilla proprietario al 90 per cento (qui tutti i dettagli).

Il monopattino “intelligente” che rispetta il codice della strada

Helbiz, tornando al suo core business, ha presentato all’Eicma di Milano, la fiera il più importante per il settore delle due ruote, Helbiz One-S, un monopattino pensato per lo sharing cittadino e 100% made in Italy disegnato da Pininfarina. “Abbiamo lavorato sulla sicurezza, per noi questo è il messaggio più importante – ha detto Emanuele Liatti. Il monopattino è governato dal sistema “IoT”, che attraverso un sensore gps e due telecamere rileva se il monopattino è su una corsia riservata oppure in una zona pedonale, dove il sistema limita in automatico la velocità a 6 chilometri l’ora. Helbiz One-S avrà una telecamera puntata verso il guidatore. Le immagini saranno elaborate dall’”IoT”, che fermerà il monopattino se sarà utilizzato sul marciapiede oppure se trasporterà più di una persona. Se le telecamere dovessero essere oscurate il monopattino non partirà. Sarà possibile acquistare il mezzo al prezzo di 1100 euro dal prossimo anno.

Monopattini, le nuove regole

Nell’attesa che si diffondano i monopattini rispettosi del codice della strada i Comuni provano a limitare i danni e far rispettare le regole in un settore che di regole ne conosce ancora troppo poche. A metà novembre sono entrate in vigore le nuove norme che vietato l’uso dei monopattini a chi ha meno di 14 anni e la circolazione sui marciapiedi, il limite di velocità è stato portato a 20 chilometri orari, frecce e doppio freno diventano obbligatori, così come il casco ma solo per i minorenni.

Comune di Milano, stretta sui trasgressori

Per adeguare i monopattini alle nuove disposizioni (ad esempio installare le frecce) c’è tempo fino al 2024. Ma il Comune di Milano, stando a quanto riferito da Assosharing ha già cominciato a rimuovere i monopattini che non rispettano le normative: nei primi tre giorni dall’entrata in vigore della normativa il Comune ha rimosso 62 mezzi abbandonati in sosta irregolare. “Creano sconcerto le attività di rimozione dei mezzi di micromobilità avviate a Milano lunedì da parte dell’amministrazione comunale, soprattutto perché iniziate senza alcun confronto con gli operatori – dicono da Assosharing -. Occorre ricordare che la legge di conversione del Decreto Infrastrutture infatti prevede che i comuni estendano il parcheggio agli stalli riservati a velocipedi, ciclomotori e motoveicoli”.

Firenze: dal 1° dicembre casco obbligatorio

Casco obbligatorio per tutti, e non solo per i minorenni, dal 1° dicembre a Firenze. “Sono felice che non ci sia stato un nuovo stop a questa ordinanza – ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella -. Noi lo facciamo per la sicurezza dei cittadini, non abbiamo altra finalità. Mi auguro che questa misura sia rispettata”. La nuova Roma di Roberto Gualtieri guarda alle politiche del capoluogo toscano, norme simili dovrebbero entrare in vigore da gennaio.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore