skip to Main Content
ads

Grab, Aurora e Didi fanno sbandare i conti di Uber

Uber

Uber ha chiuso il primo trimestre del 2022 con un aumento delle entrate grazie anche alla ripresa del core business delle corse in taxi, ma ha registrato una perdita netta di 5,9 miliardi di dollari per svalutazione investimenti

Maxi perdita per Uber.

Mercoledì la compagnia di ride sharing di San Francisco ha riportato i risultati del primo trimestre 2022. Dal 1 gennaio al 31 marzo Uber ha registrato un aumento delle entrate segno che la società di trasporto passeggeri si sta riprendendo dopo la crisi pandemica.

Finalmente, la crescita dei ricavi del segmento mobilità ha superato quella dei ricavi delle consegne cibo di Uber Eats. “I nostri risultati dimostrano quanti progressi abbiamo fatto nell’uscire dalla pandemia e come la potenza della nostra piattaforma stia differenziando le nostre prestazioni aziendali” ha commentato il ceo Dara Khosrowshahi. “Ad aprile, i Gross Bookings nella mobilità hanno superato i livelli del 2019 in tutte le regioni e i casi d’uso” ha aggiunto.

Tuttavia, la società ha registrato una perdita netta di 5,9 miliardi di dollari per il primo trimestre. Secondo l’azienda è legata alla rivalutazione delle partecipazioni in Grab, Aurora e Didi. Queste società tecnologiche — già in perdita — hanno visto le loro quotazioni azionarie colpite dagli investitori negli ultimi mesi sottolinea il Ft.

Tanto che le azioni della società sono scese di oltre il 10% nelle prime contrattazioni.

Tutti i dettagli.

IN CRESCITA I RICAVI

Uber ha registrato una crescita dei ricavi del 136% a 6,9 miliardi di dollari per il primo trimestre.

LA MOBILITÀ TORNA A CRESCERE INSIEME AL FOOD DELIVERY

La rapida crescita dell’attività di consegna di cibo di Uber ha contribuito a sostenerla durante la pandemia quando i clienti si spostavano meno, ma i due lati principali della sua attività ora hanno dimensioni più o meno uguali.

Uber ha registrato Gross Bookings in crescita del 35% anno su anno a 26,4 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2022. Nello specifico il segmento Mobility si attesta a quota 10,7 miliardi di dollari (+58% su base annua) mentre quello Delivery a 13,9 miliardi di dollari (+ 12% su base annua).

AUMENTA IL ROSSO DI UBER

Tuttavia, a preoccupare gli investitori è la maxi perdita del trimestre.

La società ha registrato una perdita netta di 5,9 miliardi di dollari per il primo trimestre, dovuta principalmente ai suoi investimenti azionari nella società di mobilità e consegne del sud-est asiatico Grab, nella società di veicoli autonomi Aurora e nel gigante cinese di ride hailing Didi. Nelson Chai, Cfo di Uber, ha dichiarato in un commento che la società ha la liquidità per mantenere le sue posizioni e attendere un momento migliore per vendere.

LE PREVISIONI OTTIMISTICHE PER IL SECONDO TRIMESTRE

Infine, Uber ha affermato che la “forte domanda di mobilità” ha aiutato la società a superare le proprie previsioni di redditività e prenotazioni, slancio che è continuato nel secondo trimestre. Pertanto per il secondo trimestre 2022, Uber stima: Gross Bookings da 28,5 miliardi a 29,5 miliardi di dollari e un Ebitda rettificato da 240 a 270 milioni di dollari.

“Proprio la scorsa settimana, abbiamo raggiunto il massimo storico per le Gross Bookings totali dell’azienda, con forza in entrambe le linee di attività”, ha affermato Khosrowshahi.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore