skip to Main Content

BYTEDANCE

Bytedance non danza più nel mercato videoludico?

Nemmeno i supereroi Marvel salvano gli sviluppatori dalla crisi del settore. E così Bytedance, la Casa di TikTok, licenzia in Nuverse, software house che le ha fatto incassare 116 milioni con un solo videogame...

La crisi che ha colpito le Big Tech, accanendosi in modo particolare sul comparto dei videogiochi, sta mordendo i talloni anche alle software house cinesi. Per avere le proporzioni esatte della gravità della situazione basta pensare che, persino una realtà importante come ByteDance, la società asiatica proprietaria di TikTok, avrebbe annunciato ai propri dipendenti, secondo le anticipazioni di Reuters, una pesante ristrutturazione, che riguarderà proprio la sua ramificazione videoludica.

CHE SUCCEDE IN BYTEDANCE?

A essere interessata dai tagli, dunque, il team Nuverse, software house nel portafogli di ByteDance fin dal 2019, quando la multinazionale asiatica aveva deciso di crearla ex novo per lanciare la sfida alla propria dirimpettaia: Tencent.

La software house interessata dalla ristrutturazione aziendale, da parte sua, via Twitter, ha di fatto confermato le indiscrezioni di stampa affrettandosi ad annunciare che il supporto ai suoi videogame già commercializzati proseguirà.

«Cari SNAPPERS, alcuni dei nostri giocatori hanno espresso le loro preoccupazioni riguardo ai cambiamenti strutturali segnalati a Nuverse – il messaggio apparso su X -. Desideriamo ringraziarvi per la vostra preoccupazione e assicurarvi che, indipendentemente da eventuali cambiamenti in Nuverse, SNAP continuerà a operare e prosperare in futuro!»

GLI ESORBITANTI INCASSI NON METTONO AL RIPARO NESSUNO

Come si legge su TechCrunch non è noto il numero dei dipendenti licenziati ma sappiamo che fino a pochi anni fa l’azienda dava lavoro a circa 3mila persone. Secondo invece quanto riportato dal sito 36Kr, potrebbero essere lasciate a casa all’incirca 700 persone. Nessun rischio, invece, per i dipendenti di Oyadoo, la divisione che si occupa dello sviluppo di giochi casual su TikTok e sulla controparte cinese Douyin.

La decisione di ByteDance di intaccare il team responsabile di Marvel Snap è destabilizzante non solo perché si tratta della prima software house cinese di spicco a procedere con i tagli al personale, sull’onda di quanto fatto negli ultimi 11 mesi dalle omologhe occidentali (andando a spanne, possiamo affermare che i licenziamenti globali hanno ormai raggiunto le 8mila unità nel solo comparto videoludico, ma triplicano allargando lo zoom alle software house al lavoro su altro, se si pensa che solo Microsoft ha mandato a casa oltre 10mila addetti), ma anche in quanto l’ultimo titolo commercializzato si era rivelato una miniera d’oro per la Casa dietro a TikTok.

GLI INCASSI DI MARVEL SNAP

Secondo quanto riportava lo scorso gennaio Games Industry, il card game digitale dal creatore di Hearthstone è stato capace di totalizzare 14 milioni di download in poco più di due mesi, generando incassi per 30 milioni di dollari in microtransazioni tra il mese di ottobre 2022 (data della sua uscita) e la fine di dicembre dello stesso anno.

La maggior parte delle entrate era stata realizzata negli Stati Uniti, con 17.5 milioni, dove evidentemente si annida la maggior parte della fanbase Marvel. Nel medesimo periodo, dal resto del mondo erano arrivati 2 milioni dalla Corea del Sud, 1.4 milioni dal Giappone, 1.2 milioni dal Canada mentre lo Stato europeo che aveva speso di più con l’app cinese era stata la Francia: 915mila dollari.

Oggi, a un anno dal debutto di Marvel Snap, sappiamo che gli incassi totali si aggirano attorno ai 120 milioni di dollari (oltre 116, per l’esattezza) e che il titolo è stato scaricato su 22 milioni di device. Il successo è dovuto allo studio californiano Second Dinner, creato poco prima della pandemia da Ben Brode, director come già si anticipava di uno dei titoli di maggior successo di Blizzard negli ultimi anni: Heartstone.  La software house statunitense era stata acquisita da ByteDance attraverso Nuverse per 4 miliardi di dollari nel 2021.

QUAL È IL FUTURO DI BYTEDANCE NEI VIDEOGIOCHI?

Secondo indiscrezioni, la volontà della Casa di TikTok sarebbe uscire una volta per tutte dal mercato videoludico e dunque interrompere la competizione con la connazionale Tencent, ormai regina indiscussa del mercato. Per questo, ByteDance sarebbe alla ricerca di acquirenti interessati alla propria software house capace, come si è visto, di compiere veri e propri miracoli.

Back To Top