.Ambiente / Energia, Energia

Energie rinnovabili: Investimenti Apple in Europa

di

Apple ha tracciato una sottile linea green che unisce l’America all’Europa. Dopo l’investimento di 850 milioni di dollari per la “fattoria solare” di Monterey in California, Apple è pronta a investire 1.7 miliardi di euro per la costruzione di due data-center in Europa alimentati a energia solare.

Il finanziamento per la costruzione dei due centri verrà diviso equamente tra Irlanda e Danimarca (850.000.000 €) e prevede  la costruzione dei due centri, entrambi da 166.000mq per il 2017. Si tratterà, secondo quanto detto da Cupertino di centri alimentati per il 100% da energia rinnovabile.

A dare notizia degli investimenti Apple in Europa  è stato il Ceo di Apple Tim Cook in un comunicato, dichiarando che le città interessate saranno quelle di Athenry, vicino a Galway in Irlanda, e quella di Viborg in Danimarca. I due centri si occuperanno della gestione dei servizi online de Mela Morsicata destinati agli utenti europei come iTunes Store, App Store, iMessage, mappe e Siri.

«Questo nuovo e significativo investimento  rappresenta il più grande progetto di Apple in Europa fino ad oggi» ha dichiarato il successo di Steve Jobs che prosegue, «Siamo entusiasti di espandere le nostre attività, creando centinaia di posti di lavoro e di introdurre uno degli edifici verdi più avanzati mai progettati sino ad ora»

 

Tim Cook

 

La notizia è stata accolta con entusiasmo dai rispettivi governi.

«Accolgo con grande favore questo investimento da parte di Apple, che darà un notevole impulso per l’economia danese. Un investimento come questo conferma che la Danimarca è riuscita a trovare il giusto equilibrio tra una politica energetica ambiziosa e del clima e un ambiente di business di livello mondiale» Ha detto Mogens Jensen, ministro del commercio e dello sviluppo danese.

«Mentre il governo lavora per assicurare la ripresa e vederla diffondersi in ogni parte del paese, l’annuncio di oggi è un altro passo estremamente positivo nella giusta direzione», ha detto il primo ministro irlandese Enda Kenny in un comunicato. La stanca “Tigre celtica” ha vissuto negli ultimi anni momenti difficili e al momento si trova a gestire un tasso di disoccupazione del 10%. La creazione di 300 posti di lavoro nella contea di Galway non può che essere un’ottima notizia.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati