skip to Main Content

Svolta Microsoft: software migliori a costi ridotti. In arrivo un taglio del 14% del personale.

 

I manager responsabili delle funzioni aziendali (la cui sigla corrisponde a CIO, cioè Chief Information Officer) riferiscono al Wall Street Journal che Microsoft (in rialzo agli indici Nasdaq MSFT dell’ 1,02%) resta un partner commerciale onnipresente e indispensabile, ma con un disperato bisogno di cambiamento.

 

“Se questo è ciò di cui hanno bisogno per diventare più competitivi e più agili è qualcosa che devono fare”, ha detto il CIO Stuart Kippelman di Covanta Energy Corp. La linea di fondo che secondo Kippelman la società di Redmond dovrà seguire è: “Capire quale sia il modo e il costo più efficace per fornire un software migliore.”

I tagli ai posti di lavoro sono parte di un ampio spostamento gestionale di Microsoft, all’insegna del nuovo corso dell’attuale CEO Satya Nadella, ruolo assunto nel mese di febbraio, dopo che Steve Ballmer si è dimesso. Nadella ha spinto l’azienda verso una nuova mobilità, rendendo le applicazioni Microsoft disponibile su piattaforme concorrenti.

Questo è stato un cambiamento radicale, se si tiene conto che Microsoft è stata una delle poche società ad aver lottato con le sue concorrenti, per il diritto di raggruppare i propri prodotti in un’unica azienda. Nadella sta anche spingendo l’azienda ad adottare processi di business più remunerativi, attaccando la struttura dei costi in un modo che Ballmer e Bill Gates non avevano mai fatto.

I CIO vogliono vedere la prova del cambiamento. “Loro non guidano più il mercato high-tech,” ha dichiarato Behrooz Najafi, CIO di Questcor Pharmaceuticals Inc. “Sebbene Nadella ha apportato alcune modifiche enterprise-friendly, come il lancio di Office su iPad, l’azienda deve muoversi più velocemente nel cloud e nel mobile” ha detto Najafi.

Le mosse recenti di Microsoft, tra cui l’acquisizione dell’handset-business di Nokia, sottolineano la sua debolezza nella zona critica della mobilità. Harvey Batra, direttore IT presso il Gruppo Truland ha riferito che il contratto per lo sfruttamento elettrico, si basa per l’80% sul software di Microsoft e sulle sue infrastrutture dei server, ma il servizio, e questo è il punto importante: esegue le applicazioni di Microsoft Mobile su iPad, iPhone e telefoni Android. La vulnerabilità nel mobile è servito quasi come un invito per i suoi concorrenti ad entrare nel mercato del core business di Microsoft. Mercoledì scorso, Apple e IBM hanno annunciato che vorrebbero sviluppare, vendere e supportare più applicazioni aziendali per i dispositivi Apple. “Dove sta andando la strategia di Windows mobile?” si chiede Batra.

Tuttavia Microsoft ha dimostrato rare capacità di recupero che non tutte società di operatori hi-tech possiedono. C’ è più di qualche evidenza che le azioni di Nadella si sono convertite in mosse vincenti. Stephen Li, CIO di Barnaba Salute – Jersey City Medical Center, ha detto che Nadella ha colto l’occasione per spostare alcune applicazioni di Microsoft nel cloud. “La mossa” dice, “potrebbe far risparmiare i soldi alla compagnia, e liberare il suo staff dalle spese d’installazione e mantenimento del prodotto”.

 

Nadella sta contando sui suoi attuali clienti cercando di seguire un percorso analogo, passando da un software on-premise al cloud, pur rimanendo fedele a Microsoft. Nadella ha detto giovedì che la società sta razionalizzando i tempi di progettazione, con “un minor numero di punti d’interruzione tra la creazione di un prodotto o di un servizio e la consegna di un prodotto di qualità ai clienti.”

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore