.Economia, Economia

Legge di Stabilità 2017: le novità principali

di

Stabilità

Dalla conferma degli ecobonus a stanziamenti per Industria 4.0: quali sono gli interventi della legge di Stabilità

Saranno ufficializzati in queste ore gli interventi della Legge di Stabilità che dovrebbe entrare in vigore a gennaio 2017. La manovrà, che in realtà quest’anno prende nome di Legge di Bilancio, prevede interventi su fisco, pensioni, e sanità per un totale di 24 miliardi di euro. Vediamo le novità principali.

Legge di Stabilità 2017 ed ecobonus

Nella legge di Bilancio del 2017 è prevista la proroga di altri tre anni delle agevolazioni fiscali studiate per chi ristruttura una casa (detrazione Irpef al 50%) e per chi migliora l’efficienza energetica degli edifici (detrazione al 65%). Potenziate le agevolazioni per edilizia antisismica dal 50% al 65%.

Industria 4.0

La legge di Bilancio prevede fino a 20 miliardi per l’Industria 4.0 e per superammortamento. Incentivi a chi investe e fino a 25 miliardi di credito per le piccole e medie imprese. 

Agricoltura

Azzeramento dell’Irpef per imprenditori agricoli professionali e coltivatori diretti, con un taglio di 1,3 miliardi in due anni considerando anche la cancellazione di Irap e Imu sui terreni.

Pubblico Impiego

StabilitàLa legge di stabilità prevede 1.9 miliardi di euro per per rinnovo dei contratti e il comparto di Polizia e Forze armate. 2 miliardi in più per il fondo Sanità, che verrà portato a 113 miliardi (112 miliardi più 1 per assunzioni e vaccini), scongiurando tagli paventati alla vigilia.

Tasse

L’Ires scende al 24% (dal 27,5% precedente), mentre per i contribuenti quali piccoli negozianti e artigiani c’è la possibilità di accedere ad una tassazione (Iri) al 24%, in sostituzione della tradizionale Irpef con le aliquote che arrivano fino al 43%.

Pensioni

Sul versante pensionistico arrivano 7 miliardi sul triennio (1,9 miliardi per il 2017). Confermato l’intervento sulla quattordicesima per le pensioni basse e l’Ape, l’anticipo pensionistico. L’Ape prevede, nella versione volontaria, una rata di rimborso del 4,5-5% per ogni anno di anticipo dell’uscita dal lavoro e sarà possibile a partire da 63 anni d’età. Per accedere all’Ape agevolata bisognerà avere almeno 30 anni di contributi se disoccupati e 35 se si è lavoratori attivi.

Emergenza terremoto

Come prevedibile, un capitolo della Legge di Stabilità prevede risorse da stanziare per la ricostruzione dei paesi colpiti dal terremoto, nel mese di agosto 2016 nel Centro Italia.

Equitalia

Scompare Equitalia, che sarà assorbita dall’Agenzia delle Entrate.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati