skip to Main Content

Che cosa sono le obbligazioni blu. Report Wsj

Obbligazioni Blu

La passione per gli investimenti sostenibili si sta estendendo agli oceani. L’approfondimento del Wall Street Journal

Prima le obbligazioni sono diventate verdi. Ora stanno diventando blu. Seaspan Corp. il più grande locatore di navi portacontainer del mondo per capacità di carico, ha venduto quasi 1 miliardo di dollari di cosiddette obbligazioni blu all’inizio di quest’anno, cercando di attirare nuovi investitori con la promessa di finanziare navi che ridurranno le emissioni e l’inquinamento in mare.

La vendita illustra come la passione per gli investimenti sostenibili si stia estendendo agli oceani del mondo. Il debito è l’ultima iterazione degli investimenti noti come obbligazioni verdi, che mirano a combattere il cambiamento climatico e a stimolare la transizione dai combustibili fossili riducendo il costo del finanziamento di tali progetti – scrive il WSJ.

Seaspan, che ha una flotta operativa di 132 navi, ha inizialmente contattato gli asset manager per 500 milioni di dollari di obbligazioni a luglio per pagare le navi che riducono le emissioni di carbonio – la prima obbligazione blu della società negli Stati Uniti. La vendita ha attirato più investitori del previsto, permettendo alla società di aumentare la sua offerta con rating junk per un totale di 750 milioni di dollari di note a otto anni con un rendimento annuo del 5,5%.

L’affare dimostra come la domanda degli investitori per il debito ecologico sia cresciuta negli ultimi anni, parte della corsa di Wall Street alla vendita di investimenti che considerano fattori ambientali, sociali e di governance, o ESG. L’arcipelago delle Seychelles e la Banca Mondiale hanno aperto la strada al primo blue bond nel 2018, raccogliendo 15 milioni di dollari. Venerdì, BNP Paribas SA ha detto di aver coordinato un’obbligazione blu per Bank of China del valore di 942,5 milioni di dollari.

Le obbligazioni verdi sono state emesse per la prima volta circa un decennio fa da mutuatari altamente valutati che si impegnano a obiettivi di sostenibilità a lungo termine. Ora Wall Street sta vendendo una quantità record di debito. L’emissione totale di obbligazioni verdi nel 2021 è balzata a più di 350 miliardi di dollari, secondo i dati della Climate Bonds Initiative, superando già il totale record del 2020.

“Vediamo il branding di un green bond blu come uno sforzo per aumentare la visibilità sulle questioni relative all’ambiente marittimo”, ha detto Nicholas Pfaff, responsabile della finanza sostenibile presso l’International Capital Market Association.

In teoria, attirare più investitori, compresi quelli che cercano beni ecologici, dovrebbe abbassare i costi di prestito per le aziende che diventano verdi. Questo è particolarmente utile nel trasporto marittimo, dove la pandemia ha rallentato i piani dei membri dell’International Maritime Organization, il regolatore marittimo delle Nazioni Unite, per migliorare l’efficienza del carburante del 30% entro il 2025 e dimezzare le emissioni di gas serra entro il 2050 dai livelli del 2008.

Una delle sfide che l’industria marittima deve affrontare è la mancanza di un combustibile a bassa emissione che sia commercialmente accessibile su scala. Mentre Seaspan gestisce navi che attraversano il mondo, i suoi clienti decidono alla fine quale carburante usare. Così l’azienda sta costruendo navi con serbatoi che possono essere scambiati per accogliere nuovi tipi di combustibile – e progettazioni pionieristiche che alterano la forma, il muso e i sistemi di propulsione delle navi. La maggior parte delle sue nuove navi container operano con gas naturale liquefatto.

Bing Chen, presidente e amministratore delegato di Atlas Corp. la società madre di Seaspan, ha detto che Atlas si è impegnata a far crescere un business sostenibile in linea con le iniziative verdi.

Le obbligazioni blu di Seaspan rispettano i principi delle obbligazioni verdi dell’ICMA, una serie di linee guida stabilite dall’organismo europeo di autoregolamentazione. Più del 95% degli accordi di finanza ambientale nel 2020 hanno seguito i suggerimenti dell’associazione di categoria, secondo uno studio dell’ICMA condotto quest’anno.

Alcuni investitori hanno detto che le obbligazioni verdi e altri tipi di finanziamento legati alla sostenibilità mancano di un regolamento applicabile per garantire che i fondi siano utilizzati come promesso. Le società di rating che certificano le obbligazioni verdi non rispondono a nessuna autorità ufficiale negli Stati Uniti. La parte in piccolo di alcune obbligazioni stabilisce che non tutto il denaro raccolto sarà necessariamente incanalato in progetti ambientali.

Le aziende che non mantengono le loro promesse ambientali o non riescono a soddisfare gli obiettivi, probabilmente dovranno affrontare critiche e conseguenze la prossima volta che cercheranno di ottenere un prestito, hanno detto alcuni analisti.

Sarah Peasey, direttore degli investimenti ESG europei presso Neuberger Berman, ha detto che l’asset manager sceglie le sue obbligazioni verdi in modo selettivo, evitando cose come gli accordi una tantum che sembrano come se l’azienda stesse solo cercando di trarre vantaggio dall’etichetta.

“Per noi, si tratta prima di tutto di valutare l’azienda a livello di sostenibilità, perché il rischio riguarda l’azienda nel suo complesso, non l’emissione di obbligazioni”, ha detto la signora Peasey.

Altri si preoccupano che Wall Street inonderà gli investitori con troppi prodotti di nicchia. Il signor Pfaff dell’ICMA ha detto che l’associazione basata sul commercio di Zurigo vorrebbe limitare il numero di obbligazioni di nicchia.

“L’intero successo in ESG negli ultimi due anni è stato la creazione di categorie ampie e coerenti”, ha detto.

(Estratto dalla rassegna stampa estera di Epr)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore