Mobilità

Giuseppe Leogrande, chi è (e cosa farà) il super commissario Alitalia

di

alitalia

Sarà l’avvocato Giuseppe Leogrande, esperto di diritto fallimentare, il super commissario di Alitalia. Ecco il suo curriculum e che cosa farà

Arriva per Alitalia il super-commissario. Sarà l’avvocato Giuseppe Leogrande, esperto di diritto fallimentare. Ha ricoperto lo stesso ruolo già in diverse aziende, tra cui la compagnia aerea low cost Blu Panorama.

Vanno così via Enrico Laghi, Stefano Paleari e Daniele Discepolo. I primi due in carica sin dal maggio del 2017, l’ultimo entrato in corso, precisamente un anno fa, in sostituzione di Luigi Gubitosi, passato a Tim.

La svolta arriva nella tarda serata dopo che l’ipotesi di un commissario unico era stata avanzata e poi accantonata. Un rapido incontro tra il ministro dello Sviluppo economico e i tre ormai ex commissari segna il passaggio. Insieme a Leogrande “lo Stato dovrà agire per permettere il rilancio definitivo di Alitalia”, dice il ministro al termine della riunione al Mise.

I COMPITI DI LEOGRANDE

Leogrande dovrà gestire il nuovo bando di gara previsto dal decreto arrivato in vigore da inizio settimana. Un nuovo corso che dovrà essere accompagnato da un piano di tagli e riorganizzazione per rendere la compagnia più appetibile.

LA CORDATA DISSOLTA PER ALITALIA

Dopo che il consorzio con Fs, Mef, Atlantia e Delta si è in sostanza sciolto si guarda a Lufthansa, che però come noto chiede esuberi. L’ingresso del vettore tedesco nella partita escluderebbe l’americana Delta.

IL CURRICULUM DI LEOGRANDE

Il nuovo super commissario della compagnia aerea è iscritto all’albo degli avvocati di Bologna dal 1992. Secondo quanto riportato dal sito dello studio legale Maffei Alberti e associati, dove si legge che collabora dal 1989, ”svolge la propria attività professionale in materia di diritto fallimentare”. Leogrande ha svolto attività di assistenza e consulenza legale, ”nei confronti di numerosi procedure di amministrazione straordinaria, e ricoperto diverse incarichi”. Nel marzo 2014 è diventato commissario straordinario di Blue Panorama airlines e, dall’agosto del 2016 al dicembre 2017, presidente della società di nuova costituzione, fondata in esecuzione del programma di cessione applicato alla procedura.

CHI E’ E CHE COSA FARA’ IL COMMISSARIO LEOGRANDE SECONDO DRAGONI DEL SOLE 24 ORE

Ha scritto oggi Gianni Dragoni del Sole 24 Ore: “Nato a Ravenna il 17 ottobre 1963, Leogrande è un avvocato esperto di diritto fallimentare. L’incarico che lo ha reso più noto è commissario della compagnia Blue Panorama Airlines, che ha ricevuto il 29 maggio 2014 e, secondo una visura camerale, ha tutt’ora, per un totale di 16 incarichi di commissario (alcuni in aziende dello stesso gruppo, come Giacomelli, Tecnosistemi, Sacaim, Eudosia).

Leogrande ha venduto le attività della compagnia fondata da Franco Pecci a fine 2017 al gruppo Uvet di Luca Patané, dopo aver svuotato la compagnia commissariata e creato una Newco destinata alla vendita, la Blue Panorama Spa, di cui è stato presidente dal 4 agosto 2016 fino al 23 gennaio 2018.
Nella gestione commissariale di Blue Panorama Leogrande ha lasciato la gestione a Giancarlo Zeni, un ex Alitalia che era direttore generale nella vecchia Blue Panorama di Pecci. Zeni adesso è a.d. della Blue Panorama ceduta a Uvet.

Zeni è un potenziale candidato alla carica di direttore generale di Alitalia per affiancare il supercommissario. La candidatura è appoggiata dalla senatrice Giulia Lupo del M5S. L’altro candidato è Ivan Bassato, direttore Airport management di AdR, ex Air Dolomiti (Lufthansa). La scelta di Leogrande come commissario fa pensare che potrebbe essere Zeni il direttore generale di Alitalia, per ricostituire il tandem di Blue Panorama. Sarebbe un segno dell’influenza della senatrice Lupo, che si è detta a favore di un accordo con Lufthansa”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati