Mobilità

Fca, Psa, Bmw, Daimler e non solo: chi sfreccia (e chi frena) nelle immatricolazioni 2019 delle auto in Europa

di

immatricolazioni auto bmw

Il bilancio 2019 delle immatricolazioni di auto in Europa e i numeri di Fca, Psa, Bmw, Daimler, Nissan e non solo

Un 2019 tutto sommato positivo per il mercato dell’auto europeo (Ue+Efta): le immatricolazioni aumentano, anche se di un timido 1,2%, trainate da un dicembre che ha registrato una crescita delle vendite a doppia cifra.

I numeri positivi di dicembre, invece, non salvano il gruppo italo-americano Fiat Chrysler, che fa registrare un -7,3% annuo. E c’è anche chi fa peggio: Nissan, che segna un meno 20.2%. Andiamo per gradi.

IMMATRICOLAZIONI ANNUE

Nel 2019 le immatricolazioni di auto nuove sono aumentate dell’1,2% in tutta l’Unione europea (+Efta), raggiungendo oltre 15,3 milioni di unità totali vendute, secondo i dati diffusi da Acea, l’associazione delle case automobilistiche europee. È il sesto anno consecutivo di crescita.

immatricolazioniUN DICEMBRE POSITIVO

A influenzare la performance annuale è l’ultimo trimestre e dicembre in particolare. Nell’ultimo mese dell’anno, infatti, le immatricolazioni auto nei paesi dell’Unione Europea e dell’area Efta sono cresciute su base annua del 21,4% a 1,26 milioni di vetture. Nella sola Unione Europea le immatricolazioni sono cresciute del 21,7% a 1,215 milioni di veicoli.

PAESI: CHI SALE E CHI SCENDE NELLE IMMATRICOLAZIONI

Guardando ai cinque principali mercati dell’UE, la Germania (+ 5,0%) ha registrato una crescita maggiore nelle immatricolazioni rispetto allo scorso anno, seguita dalla Francia (+ 1,9%) e dall’Italia (+ 0,3%). Al contrario, sia la Spagna (-4,8%) sia il Regno Unito (-2,4%) hanno visto il calo della domanda nel 2019.

immatricolazioniFCA TRA LE PEGGIORI (INSIEME A PSA E NISSAN)

Un anno decisamente da dimenticare quello di Fca, che ha registrato un calo delle vendite nell’Unione Europea e nell’area Efta del 7,3%, nonostante abbia registrato nel mese di dicembre una crescita nelle immatricolazioni del 13.8. Scendono, in particolare, Alfa Romeo (‐35), Fiat (-7.2) e Jeep (‐0.9). Bene Lancia/Chrysler: +20.6%.

Non va meglio, sul fronte delle immatricolazioni, nemmeno al futuro socio di Fca: Psa Group ha visto diminuire le vendite dell’1,3%. Calo drastico per Opel: ‐7.8. Cresce Citroen: +6.4.

Le immatricolazioni di Nissan, invece, fanno registrare un calo del 20%.

2019 POSITIVO PER VOLKSWAGEN, BMW, DAIMLER

Volkswagen ha messo a segno, nel 2019, un aumento del +3.3 delle immatricolazioni, con Seat che cresce oltre il 12%. Daimler fa registrare un più 4.8 (Mercedes a +3.5 e Smart a +15.8). Crescono le immatricolazioni del gruppo Bmw, dell’1.4%.

È un anno felice, quello appena chiuso, anche Hyundai, le cui immatricolazioni nell’Unione Europea e nell’area Efta crescono del +2.8. Renault sale dello 0,9, grazie a Dacia che vede aumentare le vendite del +10.1%. 2019 positivo anche per Toyota (+4.8) e per Volvo (6.8).

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati