Advertisement skip to Main Content

Fincantieri Norwegian Cruise

Cosa cambia per Fincantieri dopo la maxi commessa americana

La scorsa settimana il gruppo navale guidato da Pierroberto Folgiero ha annunciato un importante ordine dalla statunitense Norwegian Cruise Line per 4 nuove navi da crociera (2 per il brand Regent Seven Seas Cruises e 2 navi per il brand Oceania Cruises)

Fincantieri prende il largo con il maxi accordo con l’americana Norwegian Cruise Line.

Lo scorso 9 aprile la società cantieristica di Trieste ha annunciato di aver ricevuto da Norwegian Cruise Line Holdings Ltd. “un ordine molto rilevante per la realizzazione di 4 nuove navi di nuova generazione da crociera: 2 destinate al brand Regent Seven Seas Cruises e 2 per il brand Oceania Cruises”, nell’ambito di Seatrade, la più grande fiera del settore crocieristico al mondo, tenutasi a Miami. Le consegne sono previste per il 2026, 2027, 2028 e 2029.

«È il contratto più importante nella storia di Fincantieri, — ha illustrato Pierroberto Folgiero, amministratore delegato di Fincantieri, intervistato dal Corriere della Sera  — perché sancisce una forte accelerazione degli ordini e certifica che il mercato del settore cruise è ripartito, tornando ai livelli precedenti alla pandemia. A dirlo sono dati chiave come il numero dei passeggeri, la capacità di generare cassa da parte degli armatori e la spinta a investire. Per noi nello specifico è decisivo per la magnitudine, senza esagerare: per Fincantieri è un contratto “monumentale”, che si traduce in un grande carico di lavoro e nell’occupazione dei cantieri». Inoltre, con l’occasione Fincantieri ha sottoscritto sempre con Norwegian Cruise Line una lettera d’intenti per altre 4 navi.

Tutti i dettagli.

IL MAXI CONTRATTO TRA FINCANTIERI E NORWGIAN CRUISE LINE

Le unità destinate a Regent Seven Seas Cruises, le cui consegne sono previste nel 2026 e nel 2029, avranno una stazza lorda di 77.000 tonnellate e saranno in grado di ospitare circa 860 passeggeri, mentre le navi per Oceania Cruises, con consegna nel 2027 e nel 2028, avranno una stazza lorda di 85.000 tonnellate e ospiteranno circa 1.450 passeggeri, indica una nota del gruppo di Trieste.

Il contratto per queste 4 nuove unità è effettivo e già garantito da finanziamento, precisa Fincantieri.

IL VALORE DELLA COMMESSA

“Un valore che, seppure non ancora confermato dall’azienda, addetti ai lavori e analisti stimano in almeno 3 miliardi di euro per la prima commessa e ulteriori 6, se verrà formalizzato il secondo ordine” rileva il Corriere della Sera.

E LA LETTERA DI INTENTI CON L’ARMATORE AMERICANO

Dopodiché, Fincantieri ha firmato anche una Lettera di Intenti con lo stesso armatore per lo studio della costruzione di ulteriori 4 unità che saranno le più grandi mai realizzate per il brand Norwegian Cruise Line (NCL). Le navi, previste in consegna nel 2030, 2032, 2034 e 2036, avranno una stazza lorda di circa 200.000 tonnellate e saranno in grado di ospitare circa 5.000 passeggeri. “Attraverso questo ordine strategico, per ciascun marchio si progetterà la propria classe di navi nuove e si concentrerà sulla creazione delle navi più grandi, efficienti e innovative della rispettiva flotta. In linea con le politiche di sostenibilità della società, si prevede che i nuovi progetti delle navi contribuiranno ad avanzare nel percorso verso la decarbonizzazione” indica la nota.

“Siamo entusiasti di continuare la nostra collaborazione con Fincantieri con questo ordine di nuove navi, strategico per il futuro della nostra Società. L’ordine garantirà l’introduzione costante di navi all’avanguardia nella nostra flotta e consoliderà la nostra crescita a lungo termine”, ha dichiarato Harry Sommer, presidente e ceo di Norwegian Cruise Line Holdings Ltd.

L’OCCUPAZIONE NEI CANTIERI DEL GRUPPO NAVALE

Infine, Fincantieri comunica che “prevede che l’ordine di quattro navi per Norwegian Cruise Line (NCL) sostituirà un ordine, separato e già efficace, di due navi per Oceania Cruises, previsto al fine di assicurarsi la disponibilità del cantiere”. La consegna della seconda nave di Oceania Cruises è prevista contrattualmente per il quarto trimestre del 2028, ma potrebbe essere posticipata al 2029.

Back To Top