Mobilità

Come Fs fa sfrecciare le riaperture

di

Fs

Ecco cosa ha deciso il gruppo Ferrovie per facilitare gli spostamenti in questo periodo di aperture

 

L’Italia riapre. Si ritorna, a sei mesi di distanza dall’ultima volta, a cenare fuori, ma solo all’aperto. E si ritorna anche a viaggiare, anche per turismo. Era vietato da oltre 4 mesi, prima di Natale.

Le novità spingono il gruppo Ferrovie Italiane ad incrementare posti sui treni, fino al 10%, e le corse dei bus regionali, nel rispetto delle norme anti Covid.

Tutti i dettagli su cosa è cambiato dal 26 aprile

COSA CAMBIA PER GLI SPOSTAMENTI CON TRENI E BUS

Per facilitare gli spostamenti, nei giorni delle riaperture, il gruppo Fs incrementa del 10% i posti offerti sui treni regionali di Trenitalia ed integra l’offerta regionale di circa 300 bus. Previsti anche oltre 70 presidi di assistenza straordinari e spazi per i tamponi gratuiti alla popolazione nelle principali stazioni. Saranno potenziate anche le attività del pulitore viaggiante a bordo durante il viaggio in treno.

LE RICHIESTE DI ENRICO GIOVANNINI AD FS PER LE RIAPERTURE

Le mosse di Fs Italiane sono state effettuate, riporta lo stesso gruppo in un comunicato stampa, dopo le richieste arrivare dal Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, che intende garantire spostamenti sicuri a tutti coloro che viaggeranno.

I NUMERI DELLA FLOTTA REGIONALE

I treni regionali effettuano 6.900 corse al giorno, per circa 2,1 milioni di posti offerti, già calcolati secondo la capienza attuale al 50%: il potenziamento “è stato definito insieme alle singole Regioni, Committenti del servizio, e alle Prefetture attraverso un’analisi degli spostamenti nelle fasce pendolari anche sulla base dei dati delle ultime settimane e dei primi mesi dell’anno scolastico come settembre e ottobre 2020”, spiega Fs.

TAMPONI GRATUITI ALLA POPOLAZIONE

Per garantire viaggi in sicurezza, Gruppo FS Italiane, in accordo con la Croce Rossa italiana,  ha anche attivato dei gazebo per effettuare tamponi gratuiti alla popolazione. Gazebo già attivi a Roma Termini e Milano Centrale e che verranno attivati, entro il 10 maggio, nelle stazioni di Genova, Torino, Bologna, Firenze, Venezia, Napoli, Bari, Reggio Calabria, Palermo e Cagliari.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati