Mobilità, Mobilità elettrica

Come Bmw, Daimler, Ford e Volkswagen sterzano sull’auto elettrica (contro Tesla) con soldi Ue

di

Entro il 2020 Bmw, Daimler, Ford e Volkswagen si impegnano alla costruzione di 400 stazioni di ricarica veloce per auto elettriche grazie a finanziamenti dell’Unione europea

Tessere la tela delle infrastrutture di ricarica. Questo l’obiettivo dell’alleanza (anti-Tesla) messa a punto due anni fa da Bmw, Volkswagen, Mercedes-Benz e Ford, che promettono di affrontare in modo deciso il principale ostacolo all’adozione ampia di auto elettriche.

400 STAZIONI ENTRO IL 2020

L’inedita joint venture di Bmw, Mercedes, Ford e Gruppo Volkswagen (tramite Audi e Porsche) prevede, nell’ambito dell’alleanza chiamata Ionity, la costruzione di 400 stazioni di fast charge sparse per il Vecchio Continente, installando fino a 2.400 colonnine di ricarica.

A CHE PUNTO SIAMO

L’alleanza ha inaugurato la 100esima stazione di ricarica ad alta potenza (HPC) a Rygge, in Norvegia. La stazione offre sei punti di ricarica e tecnologia all’avanguardia e la predisposizione alla realizzazione di 6 nuove colonnine.

Altri 51 siti sono in costruzione e la joint venture ha firmato i contratti con i rispettivi proprietari di siti per circa il 95% delle stazioni pianificate.

IONITY IN ITALIA

Le stazioni di ricarica saranno realizzate anche in Italia, grazie ad un accordo con Enel X: la joint venture prevede la realizzazione di 20 siti di ricarica IONITY, ciascuno con un massimo di sei colonnine high-power con una potenza fino a 350 kW.

RICARICHE VELOCI

Le stazioni promettono una ricarica completa dei veicoli elettrici attuali e di prossima generazione di brand differenti, in 15-30 minuti. I quattro marchi, come rivela The Times, stanno investendo 34 milioni di sterline, con finanziamenti corrispondenti dall’Unione europea.

ALLEANZA ANTI-TESLA

A farla da padrone, in questa alleanza, sono le case auto tedesche, che, anche in funzione anti-Tesla, hanno deciso di accelerare sull’auto elettrica e sull’infrastruttura a questa connessa. I costruttori tedeschi intendono essere protagonisti della mobilità del futuro, che si preannuncia ad emissioni zero.

IL SALONE DI FRANCOFORTE

Ionity punta all’inaugurazione delle stazioni di ricarica in tempo per il decollo dell’auto elettrica. Sarà questo, secondo la joint venture, l’anno della svolta, con ben 30 nuovi modelli a emissioni zero che saranno presentati al salone di Francoforte a settembre.

Alla kermesse tedesca (12-22 settembre), tra le altre, Volkswagen porterà  la versione definitiva di ID.3, la monovolume elettrica compatta preordinabile dallo scorso 8 maggio, che avrà un costo inferiore ai 20.000 euro.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati