Mobilità, Smart City

Internet of Things: Milano diventa smart city

di

Internet of Things

Milano si trasfoma in smart city: sarà presto realizzata una rete wireless urbana per l’Internet of Things

L’internet of Things trasforma Milano in una vera smart city. The Things Network, una startup olandese, è approdata nel capoluogo lombardo per realizzare una rete wireless urbana per l’Internet delle cose. L’impresa creerà una rete aperta, libera e decentralizzata, in grado di raccogliere dati dai diversi oggetti e trasmetterli a un’unità centrale per l’elaborazione delle informazioni in tempo reale. Sarà possibile monitorare la qualità dell’aria, l’intensità di illuminazione e la mobilità, così come avviene già ad Amsterdam, Boston, Zurigo. Il modello è aperto ad enti privati, a soggetti pubblici e ad associazioni, che metteranno i loro dati a disposizione del gruppo di tecnici. Gli esperti elaboreranno i risulati ottenuti per creare servizi a misura di Milano smart city. Per raggiungere i suoi obiettivi la start up ha raccolto 295mila euro in crowdfunding .

È questo un esempio concreto di come cresce l’internet delle cose e di come crescano le startup che se ne occupano. A testimoniare lo sviluppo di questa realtà è anche un recentissimo rapporto dell’osservatorio Internet of Things del Politecnico di Milano, che ha analizzato oltre 350 startup a livello globale, di cui 39 in Italia. Difficile stabilire se le piccole startup un giorno riusciranno a sedere al tavolo delle Big Company, ma le acquisizioni di alcune di queste imprese da parte di Google, Samsung e Amazon lasciano trasparire quanto queste siano importanti e quanto possano modificare e rivoluzionare il mondo tecnologico.

Le startup di Internet of Things in Italia

Anche l’Italia vanta le sue startup di Internet of Things. Attualmente quelle che hanno ricevuto finanziamenti da investitori istituzionali sono state 14 e lavorano in diversi ambiti: dalla smart car alla smart home, dallo smart building alla smart agriculture,  all’eHealth, fino alla Smart City.

internet of things

Internet of Things e smart city: la sfida dell’Italia

Non solo Milano smart city, ma anche Roma, Torino, Napoli e diverse città d’Italia. Un utopia? No, una realtà concreta se solo lo si volesse realmente. A crederci è anche tartmag.it, magazine on line dedicato alla crescita economica edito da Innovative Publishing, che ha dato vita un tavolo permanente sulle smart city. Obiettivo? ‘Comprendere il fenomeno della smart city, dare un impronta alla via italiana per attuare e delineare le città del futuro, creare uno spazio comune in cui esperti ed imprese possano cogliere opportunità di business insieme e mettere a fattore comune esperienze e competenze’.

Anche Napoli, città social per eccellenza, è una dei capoluoghi d’Italia candidati a diventare smart city. Cosa le manca? Servono infrastrutture di reti di comunicazioni (banda larga e ultra larga), servizi di Pubblica amministrazione e disponibilità dei cittadini. Serve l’internet delle cose. Quando questo sarà chiaro alle istituzioni, tutte le città d’Italia inizieranno (alcune lo hanno già iniziato) il loro processo per diventare smart cities.

APP Intesa Sanpaolo Mobile

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati