skip to Main Content

Vaccino obbligatorio per lavorare. Cosa fanno American Airlines, Ibm e altri colossi negli Stati Uniti?

Obbligo Vaccino

Un gran numero di aziende ha annunciato obblighi nei giorni successivi alle disposizioni di New York, tra cui Southwest Airlines, American Airlines e Ibm. Il punto del Financial Times

 

La stragrande maggioranza degli americani soggetti ai requisiti di vaccinazione sul posto di lavoro li ha rispettati, sovvertendo le previsioni che tali requisiti avrebbero peggiorato la carenza di manodopera, spingendo i lavoratori non vaccinati a dimettersi in massa.

Il mandato dello Stato di New York per gli operatori sanitari è uno dei primi e più severi mandati applicati fino ad oggi – non include nessuna opzione per i lavoratori non vaccinati di rinunciare facendo dei test periodici.

Alcuni avevano previsto che avrebbe messo in difficoltà almeno un ospedale costringendolo a mettere in pausa le operazioni chirurgiche di rilievo e spingendo il governatore Kathy Hochul a considerare di chiamare la Guardia Nazionale.

Alla fine, il 92% del personale degli ospedali e delle case di cura è stato vaccinato prima della scadenza e non sono state segnalate grandi interruzioni nella cura dei pazienti, secondo l’ufficio del governatore.

La United Federation of Teachers, il potente sindacato degli insegnanti di New York City, aveva avvertito che un obbligo simile applicato lunedì per 150.000 dipendenti delle scuole cittadine, compresi gli addetti alla sicurezza scolastica e i lavoratori della mensa, avrebbe potuto creare condizioni di insicurezza nelle scuole pubbliche.

In seguito ha ammesso che non è stato così. Quel provvedimento ha indotto 43.000 vaccinazioni in circa un mese, secondo il Comune – riporta il FT.

Le recenti applicazioni mostrano che la maggior parte dei lavoratori ha scelto e sta continuando a scegliere di farsi vaccinare. I datori di lavoro che hanno introdotto obblighi hanno visto la quota di lavoratori vaccinati salire fino a 20 punti percentuali aggirandosi intorno al 90%, secondo un rapporto della Casa Bianca.

Ben 28 milioni di americani sono stati vaccinati da quando il presidente Joe Biden ha annunciato un obbligo separato per i dipendenti federali alla fine di luglio, ma molte di queste vaccinazioni potrebbero anche essere state spinte dal picco della variante Delta.

“Questi obblighi funzionano”, ha detto Biden giovedì durante una visita a Chicago, dove ha incontrato i dirigenti della United Airlines e della società di costruzioni Clayco, che hanno entrambi precedentemente annunciato mandati di vaccinazione propri.

“E come la Business Roundtable e altri mi hanno detto quando ho annunciato il primo obbligo, questo ha incoraggiato le imprese a sentirsi in grado di venire e chiedere la stessa cosa ai loro dipendenti”, ha aggiunto. “Più persone si stanno vaccinando. Più vite vengono salvate”.

I datori di lavoro sembrano incoraggiati dai risultati, dato che un gran numero di aziende ha annunciato obblighi nei giorni successivi alle disposizioni di New York, tra cui Southwest Airlines, American Airlines e IBM.

I vincoli sui vaccini applicati nelle ultime settimane dai funzionari di New York sono stati ampiamente visti come cartine di tornasole per le nuove direttive che entreranno in vigore nelle prossime settimane.

La Occupational Safety and Health Administration sta scrivendo nuovi regolamenti che obbligherebbero le aziende con 100 o più dipendenti a controllare lo stato di vaccinazione dei lavoratori o a testarli settimanalmente. Questo mandato coprirà circa 80 milioni di lavoratori quando entrerà in vigore.

“Lasciare un lavoro può essere un’esperienza davvero costosa e difficile”, dice Julia Pollak, economista del lavoro per il sito di lavoro ZipRecruiter.

“Quando si arriva al dunque e le persone hanno davvero bisogno di pensare se hanno intenzione di agire in linea con la loro promessa sui social media di lasciare il loro lavoro se costretti a farsi vaccinare. Le persone finiscono per scegliere la via più semplice e vanno a farsi un’iniezione invece di sconvolgere tutta la loro vita”.

Questo è stato il caso del giocatore di basket Andrew Wiggins, una stella dei Golden State Warriors che aveva attirato critiche per aver condiviso teorie non provate sugli effetti a lungo termine del vaccino sui social media.

“Le uniche opzioni erano farsi vaccinare o non giocare nell’NBA”, ha detto Wiggins. Ha optato per il vaccino Johnson & Johnson.

La conformità dei vaccinati ha sorpreso anche gli autori di alcuni obblighi. “L’intero processo è stato più liscio e meno drammatico di quanto mi aspettassi”, ha detto Seann Kalagher, il consigliere generale e responsabile della conformità al Manhattanville College.

Il college privato di New York è stato tra i primi ad aggiungere il vaccino contro il coronavirus alla lista dei vaccini richiesti per l’iscrizione e successivamente ha esteso il vincolo anche al personale. Solo cinque lavoratori si sono dimessi.

Ma le sfide persistono. Gli operatori sanitari e gli insegnanti di New York hanno intentato delle cause sui loro obblighi e 24 procuratori generali repubblicani si sono già impegnati a combattere la prossima guida dell’OSHA. Finora, non sono riusciti a fermare l’applicazione.

“I tribunali hanno sostenuto il diritto dei datori di lavoro di imporre”, dice l’avvocato del lavoro e dell’occupazione Alexander Bogdan, un partner di Fox Rothschild, citando il rifiuto della Corte Suprema delle petizioni di emergenza di fermare i mandati di New York.

Molti dei vincoli esistenti hanno mirato a popolazioni che avevano già un’elevata assunzione di vaccini, sollevando domande sul fatto che il loro successo possa essere replicato negli stati più indietro.

Ma quando l’assicuratore BlueCross BlueShield del Tennessee, con sede a Chattanooga, ha applicato il proprio obbligo di vaccinazione mercoledì, solo 17 dei circa 900 dipendenti hanno scelto di andarsene. Il Tennessee ha un tasso di vaccinazione di solo il 44,6%, classificandosi al 44° posto su 50 stati.

Altri dirigenti d’azienda devono ancora redigere i loro propri obblighi prima della guida dell’OSHA, con gli economisti che dicono che probabilmente temono di alienare i dipendenti e chi cerca lavoro in un mercato del lavoro competitivo. United Airlines ha detto di aver ricevuto più domande per le sue posizioni di assistente di volo dopo che il suo mandato è entrato in vigore.

“Sono abbastanza fiducioso che i costi per i datori di lavoro non saranno così alti alla fine, che molte persone stanno cambiando idea e risponderanno agli incentivi, che siano carote o bastoni”, ha detto Pollak.

(Estratto dalla rassegna stampa estera a cura di Epr Comunicazione)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore