Sanità

Gustave Perna, chi è e cosa farà il Domenico Arcuri americano sui vaccini

di

virus economia lockdown volontario covid valore vita umana calcio

Il generale Gustave Perna è a capo delle “Operazioni Warp Spedd” per la produzione e distribuzione del vaccino negli Stati Uniti. Il Cameo di Ruggeri

Cosa hanno in comune una mietitrebbia e un vaccino anti pandemia? L’una contribuisce a non farti morire di fame, l’altro dovrebbe salvarti dalla morte causa virus. Entrambi sono prodotti ad altissima criticità strategica. Per la mietitrebbia lo sono certi pezzi di ricambio. Per il vaccino Pfizer le precauzioni per la sua conservazione (catena del freddo).

Se digitate “Prezzi mietitrebbia New Holland nuove” leggerete che partono da 200.000 € per arrivare a 700.000 €. Lavorano un paio di mesi all’anno (sic!) ma quando lo fanno è per H24, come dicono i competenti. Se dovesse rompersi un pezzo non convenzionale, il ricambio deve arrivare in qualche ora. Il fattore tempo è strategico per questa attività ultra stagionale. La scelta del responsabile dei ricambi per mietitrebbia è pertanto una responsabilità del vertice dell’azienda: costui ha poteri totali, persino quello di affittare un aereo privato per andare a montarlo in qualche ora.

Lo stesso vale per questi vaccini non convenzionali. Nella trasmissione “60 minutes” della CBS, il generale Gustave Perna, nominato da Donald Trump a capo delle “Operazioni Warp Spedd” per la produzione e distribuzione del vaccino, alla domanda “Se il vaccino venisse approvato domani?” ha risposto “A me basta un execute e siamo pronti a distribuirlo”. Poi “E se la distribuzione non va secondo i piani di chi sarà la colpa?”. “Solo mia, sono responsabile al 100%”. Che curriculum ha costui? Il generale è stato a lungo Capo della Logistica dell’US Army e sappiamo tutti che nelle guerre (convenzionali), le sole vinte dagli americani, un ruolo determinante l’ha sempre giocato la “Logistica militare”.

Il Premier Conte avrà letto quanto comunicato da Pfizer al CDC (Centers for Disease Control) americano? Ecco una sintesi “Ogni fiala da 5 dosi del vaccino sarà posta su un vassoio da 185 flaconi. Un insieme di 5 vassoi sarà allocato in ogni box termico pieno di ghiaccio secco, con sia il monitoraggio della temperatura (meno 70°) sia il suo tracciamento con il GPS, quindi spedito.

Il Cliente acquisisce i box termici dove preferisce: all’aeroporto, al porto, al centro di smistamento ferroviario o su gomma. Poi deve farli arrivare ai diversi “Centri Vaccinali” che avrà predisposto. Quale fiale possono essere immagazzinate in refrigeratori a meno 70° per un massimo di 6 mesi oppure rimanere nei box termici per 10 giorni. In questo caso la procedura è molto severa:

1. non aprire il contenitore per più di due volte al giorno ma richiuderlo entro un minuto!

2. ogni volta che lo si apre il box deve essere riempito di ghiaccio secco entro 24 ore

3. ogni 5 giorni il ghiaccio secco deve essere totalmente ripristinato

4. ogni fiala prelevata deve essere tenuta in frigo a + 2° per un massimo di 24 ore, poi consumata entro 6 ore.

E’ chiaro il perché Pfizer si sia cautelata con il costante tracciamento della temperatura nei boxe via GPS: i clienti incapaci di rispettare il protocollo non possono fare cause legali.

In conclusione, due considerazioni:

a) curioso che l’Europa abbia fatto ordini massicci del vaccino americano-tedesco (si dice molto costoso) prima ancora di valutare altri vaccini che, a parità di efficacia, potrebbero avere costi di distribuzione diversi, visto che richiedono modalità di stoccaggio convenzionali e non estreme (meno 70°);

b) il Premier, conoscendolo bene e avendolo testato in diverse avventure professionali, avrà senz’altro valutato il Commissario Arcuri idoneo alla bisogna, come Trump il generale Perna. Da apòta,  comunque io un’autocertificazione gliela farei firmare.

Leggo che il generale Perna giudica strategici anche:

a) le “siringhe di precisione” (“avere il vaccino ma non la “sua” siringa sarebbe come non avere il vaccino”) per questo ha potenziato la capacità produttiva nazionale di questo tipo di siringhe di nicchia;

b) i siti di stoccaggio, da lui individuati e messi sotto il controllo dell’Esercito H24;

c) la formazione degli addetti alla loro conservazione e manipolazione poiché sia Pfizer sia Moderna sono vaccini molto diversi da quelli tradizionali;

d) la gestione informatica delle prenotazioni, etc. etc.

Il vaccino Pfizer, o altri, sono semplicemente dei prodotti da distribuire secondo protocolli rigidissimi. Non hanno alcuna valenza politica, solo manageriale, e questa o l’hai o no. Che Dio ce la mandi buona.

Zafferano.news

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati