Sanità

Tutte le novità in Cina sui vaccini di Sinopharm e Sinovac

di

vaccino Cina Sinovac Cina Vaccini

Tutte le ultime novità in Cina sui vaccini di Sinopharm e Sinovac

 

Quasi un milione di persone in Cina hanno assunto un vaccino d’emergenza Covid-19 che è ancora in fase di sperimentazione, ha detto l’azienda che ha sviluppato il vaccino.

Le autorità cinesi hanno rilasciato il vaccino, sviluppato dal China National Pharmaceutical Group (Sinopharm), per selezionare gruppi di persone nel mese di luglio, tra cui funzionari del governo cinese, studenti e lavoratori che viaggiano all’estero, prima che i vaccini avessero dimostrato di funzionare – scrive The Guardian.

Le affermazioni della Sinopharm, rilasciate in un’intervista al presidente Liu Jingzhen pubblicata su WeChat, non specificavano quale dei suoi vaccini fosse stato somministrato, ma affermavano che gli individui avevano viaggiato in più di 150 paesi in tutto il mondo e che “non c’è stato un solo caso di infezione dopo l’inoculazione”. “Solo singoli pazienti hanno avuto alcuni sintomi lievi”, ha detto.

I due vaccini della Sinopharm sono tra i cinque candidati cinesi sottoposti a studi clinici internazionali perché la prevalenza interna della malattia è così bassa.

Almeno tre – tutti i vaccini inattivati di Sinopharm e Sinovac – sono stati approvati per l’uso d’emergenza al di fuori degli studi clinici, e alcuni governi locali hanno permesso ai residenti di prendere il vaccino Sinovac.

A settembre, gli Emirati Arabi Uniti sono stati il primo paese al di fuori della Cina ad approvare l’uso d’emergenza del vaccino Sinopharm.

Le sperimentazioni oltreoceano hanno suscitato qualche polemica, in parte a causa della mancanza di comunicazione da parte delle autorità cinesi. Ad agosto, 48 lavoratori edili cinesi sono stati esclusi dall’ingresso in Papua Nuova Guinea per timore che fosse stato loro somministrato un vaccino sperimentale senza nome.

Più in generale, tuttavia, la decisione di paesi come la Cina e la Russia di procedere con i programmi di vaccinazione prima di completare i test completi, compresi gli esperimenti su larga scala della fase 3, è stata vista con preoccupazione altrove.

Gli esperti hanno avvertito che l’adozione di scorciatoie verso approcci accettati a livello internazionale per i test e la regolamentazione potrebbe alimentare una più ampia sfiducia del pubblico nei confronti dei vaccini contro il coronavirus e potenzialmente ridurre l’assorbimento richiesto per un’efficace protezione delle popolazioni.

La Cina ha promesso di fornire i suoi vaccini a più paesi, mantenendo promesse potenzialmente conflittuali di dare priorità a luoghi come le Filippine e le nazioni in Africa.

Rivolgendosi alla conferenza Apec di giovedì, il presidente cinese Xi Jinping ha promesso un più stretto coordinamento internazionale sulle politiche per lo sviluppo e la distribuzione di un vaccino.

(Estratto dalla rassegna stampa estera a cura di Epr Comunicazione)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati