Mondo

Quando torneremo al lavoro? Parlano i ceo di Blackstone, Citigroup, Hp, Waste e Walt Disney

di

Disney

Quando gli amministratori delegati delle grandi aziende americane pensano davvero che torneremo al lavoro. L’articolo del Wall Street Journal


I top executive stanno vedendo la luce alla fine del tunnel della pandemia, mentre gli sforzi di vaccinazione degli Stati Uniti continuano ad aumentare e più stati espandono l’idoneità per le vaccinazioni. Ma i leader aziendali sono ancora divisi su come sarà il posto di lavoro nel 2021 e oltre – leggiamo sul WSJ.

Ecco cosa dicono alcuni dirigenti di alto livello sull’uscita dai lockdown Covid-19, sull’ampliamento delle vaccinazioni e sul riportare le persone sul posto di lavoro.

“Certamente immagino tutti di nuovo in [ufficio]. Penso che da un punto di vista culturale – l’apprendistato, il senso di appartenenza – si stia meglio insieme”.

– Jane Fraser, amministratore delegato di Citigroup Inc.

“Quali sono le ramificazioni a lungo termine del lavorare da casa rispetto all’andare in un ufficio?… Penso che ci siano un sacco di pro e contro e di vantaggi e svantaggi che seduti qui oggi, davvero impossibili da prevedere. Ma non credo che ci sarà uno shock negativo fondamentale per l’aspetto dei viaggi d’affari nel tempo”.

-Marcel Verbaas, CEO, Xenia Hotels & Resorts Inc.

“Non ho una linea diretta con il governatore della California. Se ce l’avessi, lo chiamerei e gli direi: aprite questo dannato stato….Un sacco di gente, mentre ci piace stare a casa inizialmente, siamo tutti creature sociali, e stare seduti a casa per sempre non sembra una prospettiva attraente”.

– James Fish, CEO, Waste Management Inc.

“Pensiamo che il modo di lavorare sarà ibrido. La gente lavorerà dall’ufficio, lavorerà da casa….Con il tempo, la stampa in ufficio riprenderà slancio e crescerà di nuovo, ma sarà sempre inferiore a quello che ci aspettavamo che fosse prima della pandemia perché, di nuovo, la gente non passerà così tanto tempo in ufficio….Allo stesso tempo, quando guardiamo al business domestico e alle pagine stampate a casa, pensiamo che ci sarà più di quello che ci aspettavamo prima della pandemia e un effetto compenserà [l’altro]”.

-Enrique J. Lores, CEO, HP Inc.

“Dato il lancio globale dei vaccini, stiamo attualmente pianificando sulla base del fatto che le scuole e i centri di test [SAT] riapriranno in modo socialmente distante durante il mese di marzo, e che le normali operazioni riprenderanno nella seconda metà del 2021….Occuperemo una superficie di uffici aziendali significativamente inferiore.”

-Sally Johnson, capo finanziario, Pearson

“Sono una sostenitrice a lungo termine di New York, ma sarà un periodo difficile nel prossimo anno o due …. Siamo tornati da settembre, e lasciatemi dire che è fantastico essere tornati, e siamo molto più produttivi in ufficio di quanto lo fossimo durante l’estate e la scorsa primavera su Zoom. E penso che molte persone, quando torneranno, si renderanno conto di questo grande aumento di produttività rispetto al beneficio a breve termine di non dover fare il pendolare”.

-Stephen Plavin, CEO, Blackstone Mortgage Trust Inc.

“Si spera che il peggio delle restrizioni sia alle nostre spalle, tocchiamo ferro, visto che abbiamo visto alcuni degli stati più restrittivi come la California iniziare ad allentare….Mentre molte aziende possono tecnicamente essere aperte, l’incapacità di operare a piena capacità può essere un grosso ostacolo. I vaccini sono sicuramente positivi, ma la distribuzione richiederà tempo. E la presenza di ulteriori varianti è certamente un jolly”.

– Lisa Palmer, CEO, Regency Centers Corp.

“Sono speranzosa che ci stiamo avvicinando alla fine dell’impatto della pandemia….Molte aziende si aspettano per la fine dell’estate di avere almeno alcuni dipendenti di nuovo in ufficio, che vedo come una cosa molto positiva”.

– David Schaeffer, CEO, Cogent Communications Holdings Inc.

“Pensiamo che sia davvero l’inizio della ripresa. Non posso davvero parlare del ritmo, ma certamente le notizie dal Texas e da altri stati ieri sono state buone nel senso che sono in grado di spostare più ristoranti nella capacità dal 75% al 100%. Quindi penso davvero che le cose stiano migliorando a partire da quei numeri”.

-Paul Murphy, CEO, Red Robin Gourmet Burgers Inc.

“Qui in California, siamo incoraggiati dalle tendenze positive che stiamo vedendo e speriamo che continuino a migliorare e che saremo in grado di riaprire i nostri parchi agli ospiti con capacità limitata entro la fine di aprile”.

– Bob Chapek, CEO, Walt Disney Co.

“Una certa quantità di persone lavora da casa in modo permanente. Penso che ci sarà una grande parte che lavorerà permanentemente in ufficio. Ci saranno alcuni ibridi, dove si passano due giorni o due settimane a casa e due settimane in ufficio….Si ridurrà la necessità di immobili commerciali, ma ci sono enormi punti deboli nel mondo Zoom. Voglio dire che la maggior parte di noi impara attraverso un sistema di apprendistato, vedendo gli errori, viaggiando, come gestire un cliente, come si gestisce il problema. È difficile inculcare la cultura e il carattere e tutte queste cose. È molto difficile costruire e sviluppare un rapporto più profondo su Zoom”.

– Jamie Dimon, CEO, JPMorgan Chase & Co.

“Nel 2022 è dove sto pensando… Poi possiamo sentirci al sicuro”.

-Khalid Parekh, CEO di Amsys Group

“Il ritorno al lavoro non è il ritorno alla normalità nel 2021. Voglio dire, andrete in ufficio, sarete ancora soggetti a dispositivi di protezione personale, al distacco sociale, alle discussioni sulla vaccinazione obbligatoria o meno, alle restrizioni di viaggio. Tutte queste cose manterranno l’ambiente dell’ufficio, le parti buone dell’ambiente dell’ufficio, ancora da qualche parte fuori portata per un periodo di tempo”.

– David Henshall, CEO, Citrix Systems Inc.

“L’ufficio gioca una parte molto, molto grande e molto importante della cultura. E vogliamo che lo faccia anche in futuro. Quindi manterremo quelle sedi [uffici], e vogliamo che la cultura appaia e cresca davvero all’interno di quell’ambiente come un ufficio. Ma vogliamo anche dare quella libertà e flessibilità”.

 

(Articolo tratto dalla rassegna stampa estera di Eprcomunicazione

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati