Mondo

Perché Trump vuole spegnere le sigarette elettroniche aromatizzate

di

Il presidente degli Stati Uniti vuole vietare le sigarette elettroniche che usano sostanze aromatizzate e l’amministrazione Usa è pronta a varare una stretta senza precedenti. Ecco tutti i dettagli

 

Il presidente Donald Trump ha definito lo “svapo”, cioè le sigarette elettroniche, un “problema” e ha ordinato al suo segretario alla Salute di prendere provvedimenti affinché le aziende rimuovano dal mercato i prodotti aromatizzati. La ragione? Alcuni centinaia di casi sospetti verificatisi negli Stati Uniti di una misteriosa malattia legata proprio alle sigarette elettroniche.

TRUMP: È ANCHE RISPETTO PER I BAMBINI

“Non solo è un problema nel suo complesso, ma anche una questione di rispetto per i bambini”, ha detto Trump ai giornalisti alla Casa Bianca dopo un incontro con alcuni consulenti tra cui il segretario per la Salute e i servizi umani Alex Azar e il Commissario della Food and Drug Administration (Fda) Norman Sharpless, secondo quanto scritto da Time.

TENDENZA ALLARMANTE L’UTILIZZO DELLE E-CIGARETTE DA PARTE DEI PIÙ PICCOLI

Azar ha detto che la Fda pubblicherà presto una guida normativa che permetterà all’agenzia di rimuovere i prodotti aromatizzati dalle sigarette elettroniche che si ritiene possano attrarre i bambini. Cinque milioni di piccoli stanno infatti usando i prodotti utilizzati con le e-cigarette, ha riferito Azar definendola una tendenza “allarmante”.

OLTRE 450 CASI DI PROBLEMI RESPIRATORI

Più di 450 casi riguardanti problemi respiratori sono stati segnalati al 6 settembre, secondo il Centers for Disease Control and Prevention (Cdc). La gravità dei casi varia da caso a caso, ma sei persone sono morte. In tutto il paese, i medici hanno riscontrato centinaia di casi in cui i pazienti – spesso giovani, in precedenza adulti sani – si sono presentati al pronto soccorso, improvvisamente colpiti da pericolosi danni respiratori.

IL RESPONSABILE È FORSE IL THC?

I Centers for Disease Control and Prevention hanno affermato che chiunque utilizzi un dispositivo svapo dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di stoppare il suo utilizzo mentre i funzionari della sanità pubblica indagano sulle causa del problema. Venerdì scorso il Cdc ha dichiarato che i casi di lesioni polmonari si manifestano più spesso nelle persone che hanno utilizzato prodotti di svapo contenenti THC, l’ingrediente psicoattivo chiave nella cannabis.

I FUNZIONARI DELLA SANITÀ DELLO STATO DI NEW YORK HANNO INDICATO INVECE L’ACETATO DI VITAMINA E COME PROBABILE COLPEVOLE

I funzionari della sanità dello stato di New York hanno indicato invece l’acetato di vitamina E come probabile colpevole. Anche se ritenuto innocuo se usato come integratore alimentare, potrebbe comportare rischi se inalato ed è stato trovato in alcuni prodotti legati alle sigarette elettroniche, hanno affermato i funzionari della sanità di New York.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati