Mondo

Le novità al vertice europeo del Comando civile della gestione delle crisi (Cpcc)

di

L’italiano Vincenzo Coppola, che ha esperienza nei Balcani e nella lotta contro le mafie, ha preso il comando del comando civile della gestione delle crisi (Cpcc) e ha sostituito l’inglese Ken Deane

Il Generale di C.A. dei Carabinieri Vincenzo Coppola, già vice Comandante generale dell’Arma, gestirà il Civilian Planning Conduct Capability (Cpcc) all’interno del Servizio Europeo per l’Azione Esterna (Seae) alle dirette dipendenze dell’Alto Rappresentante della Politica Estera Ue – Federica Mogherini. Sarà il Comandante Operativo di tutte le Missioni civili dell’Unione Europea di Polizia, di assistenza giudiziaria, protezione civile e di monitoraggio elettorale.

Attualmente sono 10 le missioni Ue disseminate in tre aree chiave: Europa, Medio Oriente, Africa – con un personale di circa 2000 uomini e donne tra agenti di polizia, ufficiali doganali, giudici ed esperti di sicurezza.
Il Cpcc annovera circa 80 dipendenti nel quartier generale con sede a Bruxelles. Il suo personale è composto principalmente da funzionari permanenti del Seae(diplomazia EU) e da personale distaccato (Seconded) dagli Stati membri che agiscono a titolo internazionale, conformemente alle norme applicabili agli esperti nazionali distaccati presso il servizio europeo per l’azione esterna.

Sin dall’avvio delle prime missioni della Politica Estera di Sicurezza e Difesa (Pesd) poi divenuta Politica di Sicurezza e Difesa Comune (Psdc) l’Italia è in prima linea nella partecipazione alle attività condotte dall’Unione Europea nel quadro della gestione civile delle crisi.
Questo cambiamento alla testa del Comando delle missioni civili mostra un rinnovamento completo delle responsabilità e delle strutture di gestione delle crisi UE. L’alto Rappresentante ha nominato a settembre anche l’ambasciatrice finlandese Sofie From-Emmesberger al posto del belga Walter Stevens ai vertici del Comitato Politico di Sicurezza (Cops). Inoltre, dal prossimo 5 novembre il Gen. Claudio Graziano, Capo di Stato maggiore della Difesa, succederà al generale greco Mikhael Kostarakos a capo del Comitato Militare EU. Quest’ultimo in parallelo con il CivCom – Comitato per gli aspetti civili della gestione delle crisi – fornisce consulenza al comitato politico e di sicurezza (Cops) sugli aspetti militari della gestione delle crisi.

Il Generale Coppola, ex allievo della Scuola Militare Nunziatella, ha ricoperto in passato gli incarichi di Capo di Stato Maggiore del Comando Unità Mobili e Specializzate Carabinieri “Palidoro”, è stato, inoltre, Capo Nucleo Avanzato e Capo di Stato Maggiore del Reggimento Carabinieri Multinational Specialized Unit (Msu) a Sarajevo.

Per visualizzare l’organigramma del Seae cliccare qui

 

 

APP Intesa Sanpaolo Mobile SNAM

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati