Mondo, Primo Piano

La Cina molla i bond Usa. Giappone in testa per possesso di titoli di Stato americani

di

A giugno il Giappone ha superato la Cina quale maggiore detentore di debito statunitense. Tutti i dettagli

 

Il Giappone supera di nuovo la Cina e a giugno diventa il principale possessore di titoli di Stato Usa, per la prima volta da ottobre 2016.

CHE COSA MOSTRANO I DATI USA

In base ai dati diffusi dal Dipartimento del Tesoro americano, Tokyo ha aumentato il suo stock in portafoglio di altri 21,9 miliardi di dollari, a quota 1.122,9 miliardi, contro i 1.112,5 miliardi di Pechino, in rialzo di appena 2,3 miliardi.

COME STA CAMBIANDO L’ATTEGGIAMENTO DELLA CINA

La Cina, nell’ambito dello scontro commerciale con gli Usa, ha avuto un approccio meno aggressivo del solito sugli acquisti del debito sovrano di Washington, alimentando le voci sui mercati di un potenziale disimpegno che, secondo i trader, non trova per ora riscontro.

DA COSA NASCE LA VENDITA CINESE DI BOND USA

La vendita massiccia di Treasurys è vista come l’arma “nucleare” di Pechino contro gli Usa, secondo alcuni osservatori. Al terzo posto dei principali creditori stranieri degli Usa si piazza il Regno Unito con titoli per 341,1 miliardi, in aumento sui 323,1 miliardi di maggio.

I NUMERI AGGIORNATI E I CONFRONTI

In totale in mani straniere ci sono 6636 miliardi di dollari, poco più di un quarto del totale del debito totale Usa, pari a circa 22 mila miliardi di dollari. Dopo Giappone e Cina in classifica figurano Regno Unito (341,1 miliardi), Brasile (311,7) e Irlanda (262,1). Lontana l’Italia, al ventiseisimo posto, con 45,4 miliardi.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati