Mondo

Perché Google suggerisce a Trump di calmarsi su Huawei

di

huawei

Tutte le ultime novità sul caso Google-Huawei per Android dopo l’offensiva lanciata dall’amministrazione Trump contro il colosso cinese

La guerra iniziata da Donald Trump contro la cinese Huawei potrebbe far male anche alla stessa America. L’allarme arriva da Google, che dopo aver annunciato, seguendo la volontà di Trump, di non rilasciare licenza per l’utilizzo del sistema operativo Android sui dispositivi della cinese, adesso fa un passo indietro (non ufficiale e formale) e chiede che lo faccia anche Washington. Andiamo per gradi.

L’ALLARME LANCIATO DA GOOGLE

Secondo Big G, l’amministrazione Trump, se dovesse continuare la sua battaglia contro la cinese Huawei, rischia di compromettere la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Ricordiamo che Donald Trump ha inserito Huawei nella nella “Blacklist”, costringendo le aziende americane a richiedere una licenza per vendere prodotti all’azienda cinese (qui i dettagli).

L’ECCEZIONE GOOGLE

Google, che inizialmente (e almeno formalmente) ha avallato la decisione annunciando la chiusura dei rapporti commerciali con Huawei (ad oggi c’è una tregua di 90 giorni), ora ha deciso di fare un passo indietro.

Secondo quanto scritto dal Financial Times, alcuni dirigenti di alto livello di Google starebbero facendo pressioni su alcuni funzionari statunitensi affinché la società di Mountain View possa essere esonerata dal divieto di esportazione verso Huawei senza una licenza approvata da Washington.

COSA PREOCCUPA GOOGLE?

Google è preoccupato che Huawei, come già annunciato, possa presto lanciare un sistema operativo (qui i dettagli) tutto suo che possa essere installato sugli smartphone della casa in alternativa ad Android e al suo aggiornamento.I dispositivi che avranno questa sistema potrebbero essere più suscettibili ad attacchi hacker. rapidamente”.

UN ANDROID IBRIDO

“Google sostiene che bloccando il rapporto con Huawei, gli Stati Uniti rischiano di dare il via alla creazione di due tipi di sistemi operativi Android: la versione originale e quella ibrida. Quella ibrida probabilmente conterrebbe più bug rispetto a quella di Google, quindi potrebbe mettere i telefoni Huawei a rischio di essere hackerati, non da ultimo dalla Cina”, avrebbe spiegato una persona a conoscenza dei fatti. “Il nostro obiettivo è proteggere la sicurezza degli utenti di Google sui milioni di dispositivi Huawei esistenti negli Stati Uniti e in tutto il mondo”, fanno sapere da Google.

NON SOLO GOOGLE

Google non è la sola ad essere scettica verso questa decisione di Washington. Anche altre aziende tecnologiche, tra cui Qualcomm, sono preoccupate dell’impatto che il divieto avrà sui loro affari.Un funzionario del dipartimento del commercio ha affermato che il suo Ufficio di Industria e Sicurezza risponde regolarmente a richieste da parte di aziende private sui requisiti normativi per poter continuare ad avere rapporti con la cinese.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati