Mondo

Tutti gli effetti anti Covid dei farmaci steroidei

di

farmaci steroidi covid

Covid-19, decessi significativamente ridotti dall’uso di steroidi. L’approfondimento del Wall Street Journal

Una nuova analisi di diversi studi in cui i farmaci steroidei sono stati utilizzati per il trattamento di pazienti gravemente malati di Covid-19 evidenzia che i farmaci hanno contribuito in modo significativo a ridurre i decessi dei pazienti – scrive il WSJ.

In diversi studi che coinvolgono un totale di 1.700 pazienti, un certo numero di corticosteroidi – farmaci anti-infiammatori che possono attenuare gli effetti di un sistema immunitario iperattivo – hanno aiutato a ridurre i decessi di Covid-19 di circa un terzo, rispetto ai pazienti che non hanno ricevuto steroidi, secondo l’analisi pubblicata mercoledì sul Journal of the American Medical Association.

COSA DICE LO STUDIO

Lo studio è stato eseguito da scienziati e medici convocati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Gli autori hanno analizzato i risultati di sette studi, tra febbraio e giugno, che hanno valutato l’uso dei farmaci comunemente usati desametasone, idrocortisone e metilprednisolone. Lo studio ha trovato benefici relativamente consistenti per l’uso dei farmaci in pazienti gravemente malati: Su 678 pazienti gravemente malati che hanno ricevuto steroidi, il 32,7% è morto, rispetto al 41,5% dei pazienti che ricevevano le cure abituali o il placebo.

Gli scienziati e i medici coinvolti nella meta-analisi hanno affermato che i risultati fanno sperare che i farmaci a basso costo e ampiamente disponibili possano diventare trattamenti standard per i casi gravi di Covid-19. “Questo mi sembra una delle prime vittorie inequivocabili nel tentativo di combattere il Covid-19”, ha detto in un’intervista il coautore Derek C. Angus, illustre professore di medicina critica all’Università di Pittsburgh.

COSA HA DETTO ANGUS (UNIVERSITÀ DI PITTSBURGH)

Ha aggiunto che i risultati sono particolarmente incoraggianti a causa della coerenza del beneficio per i pazienti visti attraverso diversi tipi di steroidi e dovrebbe portare ad un’ampia accettazione degli steroidi come una linea di trattamento per Covid-19.

Il dottor Angus ha ammonito che gli steroidi sembrano essere utili solo nei pazienti ospedalizzati più malati. Finora, nessun farmaco si è dimostrato efficace nel trattamento delle fasi iniziali della malattia.

Il Dr. Angus ha detto che è troppo presto per sapere con certezza come funzionano gli steroidi per trattare la malattia causata dal nuovo coronavirus, ma che sembrano attenuare una risposta immunitaria iperattiva che si pensa sia una delle principali cause di morte in alcuni pazienti affetti da Covid-19.

“È quasi la morte per fuoco amico”, ha detto. “Si finisce per causare più problemi al proprio sistema immunitario che al virus stesso”.

Gli scienziati hanno salutato i risultati dello studio del Regno Unito come i primi a dimostrare che i farmaci su prescrizione potevano produrre una riduzione statisticamente significativa dei decessi di Covid-19, ma non sono stati considerati definitivi da tutti i medici senza ulteriori studi, due medici non coinvolti nell’analisi hanno scritto in un editoriale che ha accompagnato la sua pubblicazione su JAMA.

Sulla base dello studio britannico di giugno, il National Institutes of Health degli Stati Uniti raccomanda già l’uso del desametasone in pazienti ospedalizzati su ventilatori e l’uso di altri steroidi quando il desametasone non è disponibile. Dr. Angus ha detto che l’OMS ha previsto di aggiornare le sue linee guida di trattamento mercoledì per raccomandare gli steroidi in pazienti gravemente malati.

(Estratto dalla rassegna estera di Epr comunicazione)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati