Mondo

Elezioni regionali: chi ha vinto e chi ha perso (numeri e confronti veri)

di

Il punto sulle elezioni regionali con i risultati dei partiti e i confronti omogenei con il precedente voto regionale. Il report del centro studi Comar

 

MAGGIORANZE:

3 Regioni al Centrosinistra (le centromeridionali Toscana, Campania e Puglia; con la perdita delle Marche); 3 al Centrodestra (Veneto, Liguria; cui si aggiungono le Marche); 1 dove si prevede altra tipologia di maggioranza (Valle d’Aosta, con un sistema sostanzialmente proporzionale, che lascia ad un momento successivo l’elezione del Presidente e l’indicazione della Giunta; sulla base dei risultati, è plausibile una maggioranza politica tra Autonomie e Progressisti).

Sulle 6 Regioni dove il sistema di voto prevede l’elezione diretta del Presidente, 5 hanno visto la conferma delle maggioranze uscenti; di queste 5, la conferma del Presidente uscente (in Toscana non era possibile la ricandidatura).

 

VOTI COALIZIONI /M5S ULTIME ELEZIONI:

il Centrosinistra ha conseguito, in totale, 4.397.310 voti, con un aumento del 5,7% rispetto ai 3.390.878 delle precedenti elezioni; il Centrodestra ha ottenuto 4.548.880 voti, con un aumento del 12,2% rispetto ai 2.901.478 delle precedenti elezioni; il M5S ha avuto 769.232 voti, con una diminuzione del 9,1% a confronto di 1.503.067 voti precedenti; tutte le altre liste, 412.206 complessivi, con una diminuzione del 9,3% sui 1.203.329 voti precedenti.

Si rileva come, nelle sette Regioni, tra le due elezioni, i votanti siano passati da 8.998.725 a 10.127.628, con un aumento di 1.128.876 elettori (+11,15%).

Al di là delle suddette cifre assolute, se i voti ottenuti si rapportano al totale dei votanti si vede: il Centrosinistra aumenta la sua quota dal 37,7% precedente al 43,4% (+5,7%); il Centrodestra aumenta dal 32,2% al 44,9% (+12,7); il M5S scende dal 17,7% al 7,6% (-9,1%); tutte le altre liste, sommate, sono in calo dal 13,4% al 4,1% (-9,3%); in queste specifiche elezioni si assiste ad una ripresa di uno schema bipolare (e cd. “voto utile”).

 

I PARTITI PRINCIPALI, NUMERO DI CONSIGLIERI USCENTI: le 7 Regioni al voto hanno 292 Consiglieri in totale; di questi, sulla base dei recenti risultati, 69 sono ottenuti dal Partito Democratico (-2)17 dal Movimento 5 Stelle (-12), 48 dalla Lega (+16), 12 da Forza Italia (-4), 29 da Fratelli d’Italia (+13).

Sommando Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia (CD), i Consiglieri ottenuti sono 89, in aumento di 25 rispetto ai 64 uscenti.

Dopo le ultime elezioni, i 5 partiti principali hanno 175 Consiglieri (+11 sui 164 uscenti); tutti gli altri partiti, movimenti, liste hanno 117 Consiglieri (-11 sui 128 uscenti).

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati