Mondo

Che cosa intima la Bce a Germania, Francia e Italia

di

Tutti i consigli del finlandese Olli Rehn, membro del consiglio della Bce, in un’intervista all’Handelsblatt

Sono menù diversi quelli che consiglia la Bce a Germania, Francia e Italia.

Ecco quello che ha detto Olli Rehn, membro del consiglio della Bce, in un’intervista al quotidiano tedesco Handelsblatt.

I SUGGERIMENTI DELLA BCE PER GERMANIA E FRANCIA

“I governi devono essere più responsabili. Le tre economie maggiori, Germania, Francia e Italia, aiuterebbero l’eurozona se ciascuna facesse i suoi compiti”. Lo ha detto il finlandese Olli Rehn, membro del consiglio della Bce, in un’intervista all’Handelsblatt. “In Germania servono ulteriori investimenti nelle infrastrutture digitali e di trasporto. La Francia deve proseguire la riforma del mercato del lavoro e con questa si deve procurare una nuova dinamica”, ha affermato.

I CONSIGLI PER L’ITALIA

E l’Italia? “Ha il suo problema di base della crescita debole nella limitata produttività – secondo il membro finlandese della Banca centrale europea – Lì sono necessarie riforme nel mercato del lavoro e delle istituzioni”. “L’Italia potrebbe tornare sotto la pressione dei mercati “se continuerà a dover gestire deficit di bilancio elevati”.

IL SUCCESSORE DI MARIO DRAGHI

È “essenziale” scegliere il successore di Mario Draghi alla presidenza della Banca centrale europea (Bce) deve essere scelto “in base alle competenze e all’esperienza”. È quanto afferma Olli Rehn, governatore della Banca di Finlandia e membro del Consiglio direttivo della Bce, in un’intervista pubblicata oggi dal quotidiano tedesco “Handelsblatt”. Presidente della Bce dal 2011, Draghi terminerà il suo mandato il 31 ottobre prossimo. Tra i possibili successori al vertice dell’Eurotower, ricorda Handelsblatt, vi è lo stesso Rehn.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati