Innovazione

Come Walmart prova a fare le scarpe ad Amazon

di

Che cosa sta escogitando Walmart sull’Intelligenza artificiale


Lo store del futuro è targato Walmart e sfrutta l’intelligenza artificiale per migliorare logistica e ricavi. Il negozio, inaugurato in queste ore, è già aperto ai clienti ed è situato nel quartiere di Walmart a Levittown, New York.

Lo store, denominato Intelligent Retail Lab, è dotato di fotocamere compatibili con l’intelligenza artificiale e di display interattivi.

UN AMBIENTE REALE

Nonostante il punto vendita sfoggi tutta la tecnologia di ultima generazione, la catena di supermercati ha creato, proprio con l’obiettivo di testare le potenzialità dell’intelligenza artificiale, un ambiente reale, con 30.000 articoli, una superficie di di oltre 4.500 metri quadrati e 100 dipendenti.

A COSA SERVE L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Grazie all’intelligenza articifiale, come scrive TechCrunch, le telecamere monitoreranno i livelli di inventario per determinare se bisogna tirare fuori nuovi prodotti o se alcuni articoli freschi sono rimasti segli scaffali talmente a lungo che devono essere ritirate.

UN TEST DIFFICILE

Quello che si propone Walmart non è semplice: il sistema automatizzato dovrà essere in grado di rilevare i prodotti sullo scaffale, riconoscere il prodotto esatto che vede (1 chilo di carne macinata contro 2 chili, per esempio) e confrontare le quantità sullo scaffale con la prossima domanda di vendita.

UNA QUANTITA’ ENORME DI DATI

Le telecamere e altri sensori del negozio riescono a catturare 1,6 TB di dati al secondo e questo richiede un grande data center sul posto. I dati, però, vengono memorizzati solo per meno di una settimana.

CONCORRENZA DIRETTA AD AMAZON

Il supermercato innovativo fa diretta concorrenza ad Amazon Go, negozio (molto più piccolo) che ha una serie di telecamere montate sul soffitto, utilizzate per monitorare gli acquisti dei clienti, ed è senza casse tradizionali.

MIGLIORARE VITA A CLIENTI E COLLABORATORI

“La tecnologia ci consente di capire molto di più – in tempo reale – sulla nostra attività”, afferma Mike Hanrahan, CEO di Walmart Intelligent Retail Lab.
“Quando si combinano tutte le informazioni che raccogliamo in IRL con gli oltre 50 anni di esperienza di Walmart nei negozi in esecuzione, è possibile creare esperienze davvero potenti che migliorano la vita di entrambi i nostri clienti e collaboratori.”

LA TECNOLOGIA NON SOSTITUISCE I DIPENDENTI

L’azienda, come si legge su TechCrunch, non intende promuovere l’intelligenza artificiale in sostituzione dei dipendenti. Wallmart ha deciso di liberare il proprio staff per farlo interagire con i clienti.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati