Innovazione

Tre nuovi iPhone e un super Watch. Le novità targate Apple

di

L’articolo di Davide Fumagalli, giornalista di Mf/Milano finanza, sui nuovi prodotti presentati ieri da Apple

A distanza di cinque anni dall’introduzione del modello 5C Apple riprende a lanciare un iPhone meno costoso accanto a quello di punta, che torna a essere disponibile invece in due versioni con schermi di dimensione differente.

Accanto a iPhone Xs e iPhone Xs Max, Phil Schiller (vicepresidente per il product marketing della Mela) ha presentato infatti un terzo modello, confermando così le anticipazioni. iPhone Xr presenta un display Lcd da 6,1 pollici al posto del più avanzato Oled dei fratelli superiori e una sola fotocamera posteriore da 12 megapixel, ma allarga così i potenziali clienti con un prezzo inferiore.

Come nei fratelli maggiori, è presente il sistema Face ID per il riconoscimento del volto e lo stesso chip A12 in tre tagli di memoria (64, 128 e 256 GB) a partire da 889 euro con consegne dal 26 ottobre. iPhone Xs partirà invece da 1.189 euro e sarà disponibile con tagli di memoria da 64, 256 e 512 GB dal 21 settembre, mentre iPhone Xs Max partirà da 1.289 euro.

IL NUOVO IPHONE SI FA XS

Protagonista della presentazione ieri è stato però il nuovo iPhone Xs, che è resistente ai liquidi, acqua salata compresa, sino a 2 metri per 30 minuti. Accanto al modello da 5,8 pollici è stato introdotto iPhone Xs Max con schermo da 6,5 pollici, che ha però dimensioni complessive pari all’iPhone 8 con display da 5,5 pollici. Il nuovo processore A12 Bionic ha 6 cpu, 4 gpu e un motore neurale con 8 core dedicati capace di 5 trilioni di operazioni al secondo ed è prodotto con tecnologia a 7 nanometri per contenere i consumi.

L’enorme potenza elaborativa è sfruttata anche per la piattaforma di realtà aumentata di Apple, che arriva alla seconda generazione, oltre che per una nuova generazione di videogame con prestazioni e realismo che non hanno nulla da invidiare a a quelli per le consolle da salotto.

NUOVI FOTOCAMERA E SOFTWARE

Novità anche nella fotocamera di iPhone Xs, che dispone di due obiettivi entrambi con sensore da 12 megapixel e stabiizzazione ottica e ottiche migliorate. La novità maggiore è però a livello software, con un digital image processor che sfrutta la potenza del motore neurale per ottimizzare le foto in ogni particolare anche grazie alla funzione Smart Hdr, che scatta automaticamente con un’unica pressione del dito con differenti impostazioni per poi riunirle, senza necessità di intervento da parte dell’utente, in un’unica foto con maggiori dettagli anche in caso di soggetti in movimento e una gamma dinamica estesa, con luci e ombre perfette.

LA BATTERIA DURA DI PIÙ

Una nuova funzione consente anche di regolare la profondità di campo in modo dinamico. Migliorata anche la durata della batteria, che ha un’autonomia di un’ora e mezza superiore rispetto a quella dell’iPhone X. La doppia sim, di cui molto si è parlato, è invece legata alla presenza di una e-sim e limitata agli operatori che la supportano, tra cui purtroppo nessuno italiano.

LA VERA NOVITÀ NEL WATCH

Per molti versi più innovativo è poi il nuovo Watch. La quarta generazione mantiene lo stesso case rettangolare, e non rotondo, con il display che raggiunge però i bordi aumentando così l’area attiva. Leggermente diminuito lo spessore, mentre sono state introdotte nuove icone e complicazioni per la presentazione delle informazioni. La quarta generazione di Watch presenta ora quadranti con foto dinamiche e una nuova corona con un feedbak tattile per renderla più efficace. Il retro è fabbricato in ceramica e zaffiro, mentre nuovi microfoni e altoparlanti rendono più efficace l’uso di Siri, l’assistente digitale di Apple . Il processore S4 è di tipo dual-core e ha prestazioni raddoppiate, necessario per superare i limiti di risposta dei Watch attuali.

UNO SMARTWATCH ATTENTO ALLA SALUTE

Migliorati anche il giroscopio e l’accelerometro, tanto che il nuovo Watch può rilevare cadute di chi lo indossa, e avverte addirittura in modo automatico tramite un messaggio il numero di emergenza se il proprietario resta immobile per più di un minuto. Il nuovo Watch può inoltre rilevare se la frequenza cardiaca è troppo bassa o troppo alta, e se la frequenza è irregolare e persino una sospetta fibrillazione atriale. Un nuovo sensore rende addirittura possibile effettuare un elettrocardiogramma che può essere mandato sotto forma di file Pdf al proprio medico. Queste funzioni saranno però rese disponibili negli Stati Uniti nell’ultima parte dell’anno e solo successivamente in altri Paesi.

LA REAZIONE DI WALL STREET

Tutti i dati personali sono protetti dalla policy sulla privacy di Apple. Watch sarà disponibile dal 21 settembre in tre colori e due dimensioni a partire da 439 euro per la versione senza e-sim e 539 euro per quella con connettività cellulare che debutterà in Italia con Vodafone. Da segnalare infine che ieri sera a pochi minuti dal termine delle contrattazioni il titolo Apple a Wall Street cedeva l’1% circa a 221,5 dollari per azione.

Articolo pubblicato su Mf/Milano finanza

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati