Innovazione

Saturimetri: app (ancora) poco affidabili e prezzi salati

di

Saturimetri ossigeno covid-19

La corsa ai saturimetri ha fatto lievitare i prezzi dei dispositivi, mentre si fa largo l’uso delle app. Fatti, numeri, problemi e consigli (della federazione dei medici di famiglia)

Dopo le mascherine, è la volta dei saturimetri. Sono introvabili. E se si trovano hanno prezzi altissimi. Anche da internet le spedizioni sono ferme. Lo strumento potrebbe aiutare l’autodiagnosi ed essere utile a chi è in isolamento domiciliare per casi sospetti o confermati di coronavirus, ma la federazione dei medici di famiglia mette in guardia da eventuali usi sbagliati. Andiamo per gradi.

IL SATURIMETRO

Il pulsossimetro, questo il nome tecnico del saturimetro, è un dispositivo di semplice utilizzo che informa sulla saturazione dell’ossigeno nel sangue, ovvero sulla quantità di ossigeno legata all’emoglobina in rapporto alla quantità totale di emoglobina circolante. Un valore al di sotto di 90 può essere sintomo di polmonite.

Numerose sono le aziende italiane produttrici (qui una selezione).

UTILI PER PAZIENTI ASSISTI A DOMICILIO

Lo strumento, come spiega la federazione dei medici di famiglia, può rivelarsi di vitale importanza per tutti i pazienti Covid-19 assistiti a domicilio. È indispensabile, per esempio, per gli anziani che non sempre si rendono conto della riduzione di ossigeno nel sangue. La federazione, per questo, aveva chiesto di dotare del dispositivo tutti i pazienti positivi a Covid-19.

SATIRUMETRI NEI KIT DELLA REGIONE LAZIO

L’appello è stato ascoltato, per esempio, dalla Regione Lazio, che ha deciso di fornire ai pazienti positivi un kit di auto-controllo per poter confrontarsi con il medico in via telematica o telefonica.

ATTENZIONE AD AUTODIAGNOSI

La corsa all’acquisto del dispositivo si è verificata anche tra chi non era positivo al Covid ma da casa voleva affidarsi all’autodiagnosi. Autodiagnosi, però, che richiede particolare attenzione, allerta la federazione dei medici di famiglia: basta un po’ di smalto o semplicemente un poco di anemia per avere un risultato falsato.

LE APP

Ci sono anche app, da Oximeter (di RamLabs) a OxyCare (Xiaoxin Zhu) e a Tholomeus (Biotechmed), o Pulsossimetro su App Store, che hanno funzioni paragonabili a quelle di un saturimetro, il cui risultato però non è preciso come quello di un dispositivo dedicato.

FEDERAZIONE MEDICI TESTANO APP

Un’app, in realtà, è attualmente in fase di valutazione, come si legge su La Stampa, da parte dei medici di famiglia, ma si è ancora in attesa di un responso sull’attendibilità dello strumento tecnologico.

AUMENTO DEI PREZZI

La corsa al saturimetro, intanto, ha fatto aumentare in modo spropositato i prezzi dei dispositivi, tanto che un’azienda produttrice veneta, la I-Tech Medical Division, è intervenuta sulla questione: “Alcuni giorni dopo le nostre prime donazioni, lo strumento è diventato di moda, forse troppo, e abbiamo visto prezzi gonfiati online”, ha detto il presidente Massimo Marcon, la cui azienda ha donato saturimetri alle regioni Lombardia, Piemonte e Veneto.

L’INDAGINE DI ALTROCONSUMO

A testimoniare l’aumento spropositato dei saturimetri è anche un’indagine di Altroconsumo, che ha rilevato che i prezzi su Amazon abbiano subito un aumento dal 15 all’87%, con saturimetri passati da un costo di 13 euro a uno di 109.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati