Innovazione

Perché Comcast molla su Fox a Disney e punta su Sky

di

Peacock Comcast

Comcast si arrende a Disney negli Stati Uniti e punta dritto verso la sfida alla 21st Century Fox di Rupert Murdoch per Sky nel Regno Unito.

CHE COSA È SUCCESSO FRA COMCAST, FOX E DISNEY

Nella complicata partita che si gioca tra le due sponde dell’Atlantico, il colosso statunitense delle tv via cavo, proprietario di Nbc, Msnbc e Cnbc, abbandona la battaglia sugli asset dell’intrattenimento della Fox e lascia la vittoria a Disney, che ha messo sul piatto 71,3 miliardi di dollari per l’operazione.

PIANI SFUMATI

Non è la prima volta che il colosso della tv via cavo statunitense si trova costretto ad abbandonare il campo di battaglia dell’entertainment. Nel 2015 Comcast si ritirò dall’offerta per acquisire il Big dei contenuti Tv Time Warner, ora pronto alla fusione con AT&T, secondo maggior operatore mobile degli Stati Uniti e numero uno della Tv via cavo (ostacolata dall’Antitrust americano pronto a fare ricorso).

LE PROSSIME MIRE DI COMCAST

“Vorrei congratularmi con Bog Iger (ceo di Disney, ndr) e il team di Disney e portare il mio saluto alla famiglia Murdoch e alla Fox per aver creato una società così avvincente e rispettata”, ha commentato così il ritiro da Fox l’amministratore delegato di Comcast, Brian Roberts, in una nota. Ma questo passo indietro serve solo a contrare tutte le energie su un altro fronte: Sky, il più grande operatore europeo di pay-TV, di cui Fox possiede già una partecipazione del 39%.

Comcast intende infatti ampliare la propria esposizione europea e sviluppare più metodi di distribuzione. L’ultima mossa in questa battaglia è avvenuta lo scorso 11 luglio, quando ha portato la sua offerta per Sky a 34,3 miliardi di dollari solo poche ore dopo che Fox ha alzato la sua offerta per il 61% di Sky che non possiede ancora.

LE INCERTEZZE

Comcast si trova dunque ad affrontare ancora Disney che acquisirà ora quel 39% di Sky come parte del suo acquisto di asset Fox. La Fox aveva cercato di comprare le restanti azioni Sky, e ora la domanda è se Disney-Fox tornerà alla carica con un’altra offerta. Al momento Fox non ha ancora segnalato se lascerà Sky a Roberts o reagirà con un’offerta più alta.

CHE COSA FARÀ DISNEY

Con la vittoria di Fox, Disney è in pole position per controbattere il big Netflix con un proprio servizio di streaming. Se l’accordo dovesse passare, il gruppo di Topolino potrebbe offrire una programmazione che spazia dai film Marvel e Pixar alla ABC e ai Simpson.

Allargando il proprio portafoglio di contenuti, Disney tenta di difendersi dall’attacco dei giganti della Silicon Valley, che minacciano l’industria tradizionale dell’intrattenimento. Netflix, Amazon, Google e Apple hanno il vantaggio di essere in contatto diretto con il proprio pubblico e di conoscerne le abitudini grazie ai dati che vengono memorizzati.

IL CAPITOLO ASSET

Guardando in particolare agli asset, con l’acquisizione della 20th Century Fox, Disney metterà le mani sugli storici studi cinematografici di Hollywood, sulla televisione National Geographic e una partecipazione chiave sulla piattaforma di video-streaming Hulu.

Più spinosa è la questione degli asset Sky. Se Fox ottenesse il pieno controllo del canale televisivo Sky News, il gruppo di Rupert Murdoch – che possiede i maggiori quotidiani britannici The Times and The Sun – avrebbe troppa influenza nel settore dell’informazione del Regno Unito. Proprio per evitare probabili critiche, Fox ha già proposto di vendere anche Sky News alla Disney.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati