Innovazione

Leonardo-Finmeccanica, il Profumo dei conti e l’andamento di Mbda, Atr e Thales Alenia

di

Come sono andati i conti di Leonardo-Finmeccanica nel primo trimestre 2019. Numeri, confronti, analisi e scenari

 

I risultati del primo trimestre 2019 di Leonardo sono “solidi e in crescita”, sottolinea l’amministratore delegato del gruppo ex Finmeccanica, Alessandro Profumo, rimarcando l’allineamento agli obiettivi del piano industriale: “Confermiamo la guidance 2019 e restiamo focalizzati sull’esecuzione del piano industriale volto alla crescita sostenibile del gruppo”.

Il colosso italiano dell’aerospazio, difesa e sicurezza mette a segno nei primi tre mesi dell’anno un utile netto un utile netto in crescita del 54% a 77 milioni. +11,2 % per i ricavi a 2,725 miliardi. Con una “solida performance” degli ordini spinta principalmente dall’americana Leonardo Drs nel settore dell’elettronica per la difesa e la sicurezza, ed in seconda battuta dalla divisione elicotteri “ben posizionata per cogliere ogni opportunità di crescita” sul mercato, si legge nella nota del gruppo presieduto da Gianni De Gennaro.

ECCO COME PROFUMO CHIEDE L’AIUTO DI GOVERNO, TESORO E CDP

I NUMERI DI LEONARDO-FINMECCANICA

“Risultati dei principali business in linea con le attese e progressi sui mercati internazionali”, sintetizza la società. I nuovi ordini sono pari a 2,5 miliardi, in crescita del 16,4%. Il portafoglio garantisce una copertura in termini di produzione equivalente pari a circa 3 anni. Il risultato netto ordinario, pari al risultato netto, “beneficia rispetto al primo trimestre 2018 del miglioramento del risultato operativo e della riduzione degli oneri finanziari, parzialmente compensati dal diverso carico fiscale”.

LA REDDITIVITA’ DI LEONARDO-FINMECCANICA

La redditività operativa “pari al 6% risulta sostanzialmente in linea” con lo stesso periodo di un anno prima. +6,5% per l’Ebita a 163 milioni, +29% l’Ebit a 156 milioni. Sul flusso di cassa operativo (Focf) pesa la stagionalità con i “significativi assorbimenti di cassa” tipici della prima parte dell’anno: è negativo per 1,114 miliardi. E’ tra i fattori che incidono sulla crescita dell’indebitamento netto a circa 4 miliardi (da 2,351 al 31 dicembre), anche per l’applicazione dei nuovi principi contabili Ifsr (per 458 milioni) e per l’acquisizione del 98.54% di Vitrociset a gennaio. Non solo i risultati del primo trimestre, ma anche “le aspettative per i successivi”, permettono alla società di confermare “le guidance per l’intero anno”.

ECCO COME PROFUMO CHIEDE L’AIUTO DI GOVERNO, TESORO E CDP

CONTI E RAFFRONTI

Il margine Ebita è migliorato da 153 a 163 milioni (+6,5%), l’Ebit da 121 a 156 milioni (+29%). Tuttavia è diminuita dal 6,2% al 6 % la redditività, misurata con l’indice Ros (rapporto Ebita-ricavi). Il Ros era ancora più alto nel primo trimestre 2017 (6,6%).

L’ANALISI DEL SOLE 24 ORE

Scrive il Sole 24 Ore: “C’è un contributo negativo di -10 milioni dalle joint venture strategiche valutate a patrimonio netto (Atr, Mbda, le due jv nello spazio) rispetto ai +19 milioni del primo trimestre 2018. Profumo e la Cfo Alessandro Genco hanno spiegato che il peggioramento viene da Atr”.

COME SPLENDE L’ELETTRONICA DI LEONARDO-FINMECCANICA

Il settore con i risultati migliori è l’elettronica della difesa, in cui è entrata il 31 gennaio Vitrociset (calcolata nei dati del trimestre, non nel raffronto del 2018): gli ordini sono aumentati da 965 a 1.507 milioni, i ricavi da 639 a 1.329 milioni, l’Ebita da 73 a 100 milioni.

ECCO COME PROFUMO CHIEDE L’AIUTO DI GOVERNO, TESORO E CDP

COME VANNO ELICOTTERI, AERONAUTICA E SPAZIO

“Negli elicotteri gli ordini sono aumentati da 611 a 688 milioni (è incluso un contratto per 23 elicotteri Nh90 alla Difesa spagnola, Leonardo detiene il 32% del consorzio, capofila è Airbus 62,5%), i ricavi da 750 a 813 milioni, l’Ebita da 53 a 56 milioni. Nell’aeronautica c’è stata una contrazione degli ordini da 723 a 454 milioni, attribuita al calo nelle aerostrutture. Nello spazio è peggiorato da 7 a 1 milione l’Ebitda (identico all’Ebit) delle due jv con Thales, Thales Alenia Space e Telespazio”, sintetizza il Sole 24 Ore.

I DATI SULLA FINANZA DI LEONARDO-FINMECCANICA

“Il flusso di cassa (Focf) è negativo per 1.114 milioni (un po’ peggio dei 1.057 milioni del primo trimestre 2018), tiene conto anche dell’esborso per l’acquisto di Vitrociset al netto della cassa acquisita”, sottolinea il Sole 24 Ore. L’indebitamento finanziario netto è salito a 4.016 milioni. Rispetto a fine marzo 2018 (3.595 milioni) c’è un peggioramento dovuto _ secondo Leonardo _ all’adozione del principio contabile Ifrs «Leasing», che ha un «effetto al primo gennaio 2019 pari a 458 milioni», al Focf e all’impatto «dell’operazione Vitrociset».

ECCO COME PROFUMO CHIEDE L’AIUTO DI GOVERNO, TESORO E CDP

QUI IL COMUNICATO STAMPA INTEGRALE DI LEONARDO SULLA TRIMESTRALE

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati