Innovazione

Iphone: Apple ripenserà i prezzi al ribasso?

di

iphone

Il declino della vendita Iphone porterà Apple a rivedere i costi del melafonino?

Il Declino di Apple fa riflettere la casa di Cupertino sui prezzi del melafonino. Saranno troppo alti per le tasche dei più? Forse. Quel che è certo è che Apple, nell’ultimo trimestre 2015, ha venduto solo 74.8 milioni di iPhone, deludendo le aspettative di Wall Street. Lo smartphone ha segnato il più basso incremento di crescita di sempre. Apple prevede il primo declino di fatturato in 13 anni.

Il declino della vendita degli Iphone è dovuta al prezzo?

Forse. C’è da dire che Apple, nell’ultimo trimestre 2015, ha venduto suoi telefoni più costosi della storia. Il prezzo medio di vendita di un melafonino ha raggiunto il suo massimo storico nel 1 trimestre fiscale 2016, ovvero 691 dollari. Sono 130 dollari in più rispetto al terzo trimestre 2014, periodo in cui costava mediamente 561 dollari.

Il declino sta facendo riflettere l’azienda sul costo. Sarà rivisto al ribasso? Ancora non è dato saperlo se la melamorsicata viverà il suo mercato verso smartphone a ‘basso’ costo, pur di acquisire più clienti.

iphone

Il caso dell’India

Boom di vendite di melafonini in India, grazie a riduzioni di prezzo, sconti e programmi di permuta per i dispositivi in listino. Il costo dell’ iPhone 5s è stato ribassato tre volte nel giro di pochi mesi (da ottobre a dicembre 2015). Rivisti al ribasso anche i prezzo dei nuovissimi iPhone 6s e 6s Plus. Secondo quanto riportato dal Times of India sono stati venduti 800 mila iPhone, un record rispetto ai 500mila rispetto allo stesso trimestre del 2014.

Un fatturato in crescita

Fanno da contrasto al declino della vendita degli smartphone, i dati del fatturato. Secondo il comunicato diffuso dall’azienda, Apple ha registrato un ‘fatturato trimestrale record di 75,9 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 18,4 miliardi di dollari, pari a 3,28 dollari per azione diluita. Questi risultati si raffrontano con quelli dello stesso trimestre dell’anno passato in cui l’azienda aveva registrato un fatturato di 74,6 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 18 miliardi di dollari, pari a 3,06 dollari per azione diluita. Il margine lordo è stato del 40,1 percento, rispetto al 39,9 percento registrato nello stesso trimestre di un anno fa. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 66 percento del fatturato trimestrale’.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati