Innovazione

Come Instagram cercherà di fare concorrenza ad Amazon, Alibaba e WeChat

di

Tutti i dettagli sulla strategia di Instagram 


Instagram pigliatutto. A piccoli passi, la piattaforma di proprietà di Facebook sta allargando il suo business: l’obiettivo è quello di andare a fare concorrenza diretta ad Amazon ed Alibaba, ma anche alle app che consentono agli utenti di inviare denaro, come la cinese WeChat, per intenderci.

A svelare quali siano le ambizioni della piattaforma social è stato Adam Mosseri, 36enne ex dirigente di Facebook ed ora nuovo responsabile del social network, in una intervista al Financial Times: sfruttare il potenziale di 1 milione di utenti che amano le vetrine e fare shopping.

LA STRATEGIA DI INSTAGRAM

La strategia aziendale di Instagram, da quando Mosseri ne ha assunto il controllo? La piattaforma mira a “collegare i punti in modo ponderato”: acquirenti, venditori e l’enorme numero di “influencer”.

NUOVE FUNZIONI

Proprio con questo obiettivo, a marzo 2019, l’app delle foto filtrate di proprietà di Facebook ha lanciato la funzione e-commerce: con l’introduzione del checkout di Shopping direttamente in App, gli acquisti vengono perfezionati senza uscire dall’applicazione.

La funzione “shopping bags”, invece, permette agli utenti di tenere oggetti in un carrello.

In questo modo, spiega Mosseri, “possiamo sbloccare il potenziale di tutti i soggetti coinvolti”.

LA PARTENRSHIP CON PAYPAL

E sempre a marzo, Instagram ha siglato una partnership con PayPal per consentire il pagamento direttamente tramite app.

L’applicazione social ha anche iniziato a investire nei messaggi business-to-consumer e intende sfruttare le pagine della piattaforma come fossero vere e proprie “vetrine”.

“Pensiamo di poter giocare anche in quello spazio. E siamo entusiasti di alcune nostre idee” per lo sviluppo dell’e-commerce, ha detto Mosseri al Financial Times.

UNA SFIDA NON SEMPLICE

Mosseri ha sottolineato che la strategia di Instagram richiede un piano a lungo termine e nuove infrastrutture: Instagram ha bisogno di lavorare con i fornitori di pagamenti in ogni paese, trovare soluzioni per la protezione dell’acquirente e sistemi per la gestione dell’inventario.

UN PROGETTO A LUNGO TERMINE, PER RUBARE TERRENO AD AMAZON (E NON SOLO)

“Quel mondo è iper frammentato”, ha affermato Mosseri. “I tempi sono molto, molto lunghi. Questa non è una cosa di un anno, questo è come un progetto che richiede da cinque a dieci anni”, ha aggiunto, sottolineando che l’obiettivo è quello di spostarsi saldamente nel territorio occupato da Amazon e Alibaba, o anche dalle cosiddette “super app”, come la cinese WeChat , che consentono agli utenti di inviare denaro, acquistare e giocare senza dover lasciare le loro piattaforme.

QUANTO POTREBBE GUADAGNARE LA PIATTAFORMA

Un progetto di questo tipo “dovrebbe essere molto redditizio e garantire il ritorno dell’investimento per i venditori coinvolti”, ha ipotizzato Mosseri. Gli analisti di Deutsche Bank, invece, sostengono che Instagram potrebbe guadagnare fino a 10 miliardi di dollari di entrate dagli acquisti sulla piattaforma, già nel 2021.

IL VALORE DI INSTAGRAM

Ipotesi a parte, è certo che l’app ha riscosso un enorme successo tra gli utenti più giovani e potrebbe ora valere 158 miliardi di dollari, secondo gli analisti di SunTrust Robinson Humphrey. Si stima che la piattaforma genererà 15,8 miliardi di dollari di entrate pubblicitarie quest’anno, quasi un quarto del totale del gruppo di Facebook.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati