skip to Main Content

Il missile ipersonico della Cina ha sorpreso l’America? Fatti e commenti

Cina Ipersonico

Secondo il Financial Times ad agosto la Cina ha testato un missile ipersonico. Pechino si unisce così a Stati Uniti, a Russia e a Corea del Nord nello sviluppo di armi ipersoniche. Le reazioni degli analisti

 

La Cina ha testato un missile ipersonico in grado di trasportare a lunghissima distanza una testata nucleare senza farsi intercettare.

Lo ha riportato il Financial Times, citando fonti al corrente della questione. Secondo quanto rivelato, il lancio è avvenuto ad agosto e il velivolo planante è stato agganciato a un missile “Long March”. Il missile ha percorso a bassa orbita tutta la superficie del pianeta prima di raggiungere il luogo designato per l’impatto, poi mancato di appena 24 miglia.

La Cina si unisce agli Stati Uniti, alla Russia e alla Corea del nord nello sviluppo di armi ipersoniche: i missili vengono lanciati nello spazio su un razzo ma orbitano attorno alla terra sotto il loro stesso slancio.

Questi missili volano a cinque volte la velocità del suono. I missili ipersonici sono molto più veloci dei missili balistici o da crociera convenzionali e anche molto più difficili da intercettare dai sistemi di difesa.

Secondo il Financial Times il test, che dimostra i progressi cinesi nelle tecnologie ipersoniche, ha colto di sorpresa l’intelligence statunitense.

Tutti i dettagli.

IL TEST DI PECHINO

Sulla base di fonti di intelligence il quotidiano britannico riferisce che il missile ha attraversato l’orbita terrestre bassa e si è diretto verso l’obiettivo, mancato di una ventina di miglia.

I veicoli plananti ipersonici volano a cinque volte la velocità del suono, seguono traiettorie più basse e si possono manovrare in volo, pertanto è più difficile tracciarli e colpirli. Armati con una testata nucleare, potrebbero distruggere i missili balistici.

I RAZZI LONG MARCH

Inoltre, il Ft segnala che la Cina utilizza come lanciatori i razzi Long March.

Di solito la China Academy of Launch Vehicle Technology (Calt) annuncia i lanci. Tuttavia, il 19 luglio ha annunciato il 77mo lancio e il 24 agosto il 79mo.

Pertanto, il lancio di cui l’agenzia non ha comunicato la notizia, il 78mo, potrebbe essere collegato al test del missile ipersonico.

LA REPLICA DEL GLOBAL TIMES

“Gli Stati Uniti sono molto preoccupati per lo sviluppo nucleare della Cina”, ha replicato al report del Ft il Global Times – noto tabloid quotidiano cinese prodotto dal quotidiano ufficiale del Partito Comunista Cinese. ”

“Non c’è dubbio che la Cina non abbia intenzione di costruire una forza nucleare delle stesse dimensioni di quella degli Stati Uniti. In altre parole, non abbiamo intenzione di lanciare una “corsa agli armamenti nucleari” con gli Stati Uniti” puntualizza il quotidiano di Pechino.

“Tuttavia, la Cina migliorerà sicuramente la qualità della sua deterrenza nucleare per garantire che gli Stati Uniti eliminino completamente l’idea del ricatto nucleare contro la Cina in qualsiasi momento critico e la sua idea di utilizzare le forze nucleari per compensare la debolezza che le forze convenzionali degli Stati Uniti non possono schiacciare Cina”.

IL COMMENTO DEGLI ESPERTI

Secondo Taylor Fravel, un esperto della politica cinese sulle armi nucleari che non era a conoscenza del test, un velivolo planante ipersonico armato con una testata nucleare potrebbe aiutare la Cina ad evadere i sistemi di difesa missilistica Usa progettati per distruggere i missili balistici in arrivo. Sarebbe «destabilizzante» se la Cina sviluppasse e dispiegasse un’arma del genere, ha aggiunto l’esperto al Financial Times.

“Siamo nella stagione delle storie esagerate sulla misteriosa esplosione di capacità tecnologica della Cina” ha bollato così le rivelazioni del Ft l’esperto di politica internazionale e americana Edward Luttwak sentito dal quotidiano Il Tempo.

COSA SIGNIFICA LA CAPACITÀ IPERSONICA

“Il fatto è che la capacità di fare l’ipersonico rimanda a più di 30 anni” sottolinea Luttwak al Tempo. “Inoltre, un missile deve essere anche puntato a qualcosa. Se punta ad un bersaglio fisso non serve l’ipersonico, si può usare un missile balistico standard. Mentre questi missili sono utili per colpire qualcosa che si muove. Quindi, hanno la tecnologia per andare veloce ma non per puntare. Quella del missile ipersonico in mano alla Cina “non è una balla. È una cosa vera ma non è quello che la gente immagina che rappresenti. la velocità per essere utile per un’arma, un missile, deve essere puntabile, utilizzabile contro un obiettivo che si muove, altrimenti non serve. Se non si muove è possibile beccarlo in tanti i modi”.

TECNOLOGIA RUBATA AGLI USA?

Infine, c’è chi ritiene che Pechino abbia raggiunto questo avanzamento tecnologico, rubando informazioni agli Stati Uniti.

“La Cina ha rubato il materiale ipersonico con cui ha fabbricato questo nuovo missile dal laboratorio ipersonico della Duke University. Non erano naturalmente così avanti con la ricerca… solo un semplice furto” ha twittato Kyle Bass, fondatore dell’hedge fund Hayman Capital Management. Ricordiamo che Bass fu uno dei pochi a prevedere, nel 2008, la crisi dei mutui subprime.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore